fonte: COMFORDOT

Condividi su Linkedin

Abilitati a operare come leader a livello squadra i futuri comandanti di plotone

Acquisita la capacità di operare come Comandanti di squadra

​ E’ terminata ieri la “Statue Signum II” che ha visto gli Allievi Marescialli del XXIII Corso “Onore” impegnati in un’esercitazione di squadra fucilieri in attacco, presso il poligono di Monte Romano.

Dall’inizio del corso i frequentatori, seguendo un continuum addestrativo, hanno svolto una serie di lezioni tecnico-professionali coniugate ad attività pratiche per il raggiungimento dell’obiettivo formativo del primo anno: acquisire le capacità necessarie per poter pianificare e condurre azioni tattiche offensive a livello squadra.

Dopo la presentazione dell’inquadramento operativo e la ricezione degli ordini da parte dei comandi sovraordinati, gli Allievi hanno avviato un processo di pianificazione al proprio livello per sviluppare il concetto d’azione necessario al raggiungimento del compito assegnato, che è stato illustrato dai Comandanti di squadra tramite la riproduzione dell’area di operazione su un “sand table”, a premessa dello svolgimento dell’attività a fuoco.

Alla giornata conclusiva della campagna tattica degli Allievi del XXIII Corso “Onore” ha assistito il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale, Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, accompagnato dal Generale di Brigata Stefano Scanu, Comandante della Scuola Sottufficiali dell’Esercito.

Al termine dell’esercitazione, il Comandante del COMFORDOT si è rivolto ai giovani frequentatori esortandoli a “studiare e addestrarsi perché la preparazione teorica e le capacità tecnico - pratiche dovranno essere una costante della vostra vita, per essere sempre all’altezza dell’incarico di comando che vi verrà affidato”.

Al fine di consolidare ulteriormente le capacità acquisite, gli Allievi Marescialli del XXIII Corso completeranno l’addestramento con un’attività di simulazione live presso il Centro di Addestramento Tattico di II livello di Cesano.

condividi: