fonte: NRDC-ITA

NRDC-ITA ospita una qualificata delegazione dell’Allied Rapid Reaction Corps.

Condivisione di esperienze a Solbiate Olona.


Si è conclusa, la settimana scorsa, presso la sede operativa di NRDC-ITA di Solbiate Olona, la visita di una rappresentanza di ufficiali in forza all'Allied Rapid Reaction Corps, di stanza a Gloucester (UK), giunti in Italia per condurre una serie di meeting.

Dopo essere stata accolta dal Capo di Stato Maggiore di NRDC-ITA, Generale di Divisione Fabio Polli, la delegazione, guidata dal Capo di Stato Maggiore di ARRC, Generale di Divisione John Mead, ha partecipato a diversi briefing sia informativi che di aggiornamento su tematiche di comune interesse e ha, quindi, incontrato in una office call il Comandante di NRDC-ITA, Generale di Corpo d'Armata Guglielmo Luigi Miglietta.

Inoltre, nell'arco della visita, sono state analizzate possibili, nuove aree di collaborazione per consolidare ulteriormente i già saldi rapporti, instaurati fin dalla nascita di NRDC-ITA, nel 2001.

L'Allied Rapid Reaction Corps è stato il primo Comando di Reazione Rapida della NATO costituito dopo la fine della Guerra Fredda. Ha partecipato a diverse operazioni tra le quali meritano menzione IFOR (Implementation Force) in Bosnia nel 1995 e ISAF (international Security Assistance Force) in Afghanistan nel 2006 e nel 2011.

Attualmente, è il maggior Comando terrestre inglese e ospita uno staff multinazionale appartenente a più di venti Stati membri o partners dell'Alleanza.

L'evento ha costituito, un'ulteriore occasione per NRDC-ITA di condividere esperienze e delineare possibili settori di convergenza, nell'ottica di confermarsi quale organizzazione pronta a supportare le politiche dell'Alleanza per la promozione della stabilità internazionale, contribuendo al compimento dei tre "core task" della NATO, quali difesa collettiva, gestione delle crisi e cooperative security.



condividi: