fonte: SME

L'On. Lorenzo Guerini a Palazzo Esercito.

Presentato all'On. Guerini un aggiornamento su situazione, attività e linee programmatiche della Forza Armata

​Ieri presso Palazzo Esercito, il Generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina ha accolto il Ministro della Difesa On. Lorenzo Guerini, che ha visitato lo Stato Maggiore dell'Esercito, partecipando a un briefing sulle attività dell'Esercito Italiano per avere un aggiornamento sulla situazione, le attività e le linee programmatiche dell'Esercito.

Al suo arrivo, accompagnato dal Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Enzo Vecciarelli, il Ministro ha rassegnato il Reparto d'Onore e ha reso omaggio alla Bandiera di Guerra dell'Esercito.


Successivamente, in aula "Montezemolo", nel corso di un briefing, il Generale Farina ha illustrato all'On. Guerini i principali compiti e attribuzioni dell'intera Forza Armata e l'urgente necessità  di adeguamento dello strumento militare alle nuove esigenze operative e il relativo programma di ammodernamento di breve e medio termine, considerata l'obsolescenza e la vetustà di alcune delle principali piattaforme. Il Capo di SME ha, successivamente, evidenziato l'elevata età media dei Graduati, auspicando l'adozione di misure volte al ringiovanimento dello strumento militare, rendendolo maggiormente efficiente ed al tempo stesso garantendo la valorizzazione del personale più anziano nonché un maggiore "appeal" basato sulle concrete possibilità di progressione di carriera nel comparto Difesa.

 

Durante l'incontro è stato approfondito l'impegno dell'Esercito nelle Operazioni in corso sul territorio nazionale in cui sono impiegati giornalmente oltre 7000 soldati nell'Operazione "Strade Sicure" e ulteriori unità dedicate arealmente alle emergenze causate dal maltempo e sulle missioni internazionali che vede la Forza Armata quale maggior provider della difesa con oltre 3300 uomini e donne costantemente impiegati e oltre 8500 pronti ad intervenire con rapidità in caso di attivazione.

Inoltre è stato sottolineato come, su disposizione del Ministro, l'Esercito abbia rapidamente dispiegato i propri soldati e mezzi sul territorio albanese in supporto alla popolazione colpita dal terremoto del 25 novembre, analogamente a quanto fatto dalle altre Forze Armate.

 

Inoltre è stata illustrata l'articolazione progettuale e temporale del programma "Caserme Verdi", finalizzato all'ammodernamento delle infrastrutture principali dell'Esercito nonché al benessere delle famiglie e all'apertura alla popolazione locale.

 

Prima di concludere la sua visita a Palazzo Esercito, il Ministro della Difesa ha voluto incontrare, nei locali della Biblioteca Militare Centrale, una rappresentanza di tutte le categorie del personale dell'Esercito e degli Organi di Rappresentanza esprimendo parole di plauso per l'operato svolto in ogni contesto nazionale e internazionale.


condividi: