fonte: SME

Il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina alla Scuola di Fanteria per la cerimonia di premiazione del 5° “Trofeo del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito”.

Conclusa la 5^ edizione del "Trofeo del Capo di SME"

​Con la cerimonia di premiazione, presieduta dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, si è conclusa presso la Scuola di Fanteria la 5^ edizione del Trofeo del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

La manifestazione sportiva, organizzata dal Comando delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito, ha visto la partecipazione di 315 militari, divisi in 21 Squadre/Plotoni provenienti da tutti i Reparti dell’Esercito che si sono affrontati nelle quattro prove previste dal regolamento: C.A.G.S.M. (Circuito Addestrativo Ginnico Sportivo Militare), marcia zavorrata di 10 chilometri con zaino del peso di 10 chilogrammi, lancio di Bomba a Mano inerte e tiri con fucile d'assalto Beretta ARX 160 da una distanza di 100 metri.


Il Generale Farina, premiando personalmente la squadra vincitrice del trofeo, composta da rappresentanti degli Istituti di formazione del Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito, ha sottolineato come nel corso della competizione siano emerse le tre componenti fondamentali per ogni militare ovvero la preparazione fisica, la formazione tecnico-professionale e le qualità etico-morali.

Inoltre, particolare menzione merita il Caporal Maggiore Capo Scelto Andrea Agrimi, premiato dal Generale di Corpo d'Armata Federico Bonato quale migliore atleta assoluto della competizione.

Il Trofeo del Capo di SME si inquadra nell’ambito delle iniziative finalizzate all’incremento delle capacità fisiche del soldato, della coesione dei reparti e dello spirito di corpo tra le Unità dell’Esercito.

condividi: