fonte: UNIFIL

I caschi blu italiani in Libano hanno promosso un  torneo di calcio che ha coinvolto più di 350 giovani di 15 municipalità diverse.

5000 capi d'abbigliamento dai 4 ai 20 anni, donati alle associazioni sportive locali

Nell’ambito delle attività di cooperazione civile-militare svolte dal Contingente Italiano a Sud del Litani, l’unità di manovra ITALBATT, che si appresta a concludere il proprio mandato nella terra dei cedri, ha organizzato il 2° Torneo dell’Amicizia che ha visto la partecipazione delle municipalità della propria Area di Operazione che non avevano preso parte alla prima edizione.


L’iniziativa ha coinvolto oltre 350 giovani ragazzi di quindici municipalità che si sono affrontati in un torneo di calcio all’insegna del rispetto, della condivisione e della sana competizione.


La cerimonia di chiusura dell’evento, tenutasi nella città di Tiro, ha visto la partecipazione dei sindaci, delle autorità amministrative e del territorio ed è stata presieduta dal Comandante del Sector West di UNIFIL Generale di Brigata Ugo Cillo insieme al Sindaco di Tiro Hassan Dbouk. 


Al termine della manifestazione sportiva sono stati donati complessivamente 5 mila capi di abbigliamento sportivo a beneficio delle associazioni locali partecipanti impegnate nella promozione dello sport. In particolare, sono stati distribuiti circa 400 capi di corredo sportivo per villaggio (per vestire 20 squadre al completo di tutte le fasce di età dai 4 ai 20 anni) allo scopo di promuovere e avvicinare i più giovani alla pratica di una disciplina formativa, molto amata sul territorio e ricca di valori, quali la lealtà ed il rispetto reciproco.


La donazione è stata resa possibile grazie al prezioso contributo di una azienda bolognese leader del settore e da sempre impegnata nel campo sociale a sostegno delle popolazioni più bisognose. L’iniziativa ha ottenuto il plauso delle autorità locali che hanno ringraziato il Contingente Italiano da sempre promotore di progetti sociali all’insegna della tolleranza e dell’amicizia fra popoli.


La Task Force ITALBATT, su base Reggimento “Genova Cavalleria” (4°) è comandata dal Colonnello Angelo Di Domenico e opera nell’ambito del Settore Ovest di UNIFIL anche a supporto delle istituzioni locali a Sud del Litani nel pieno rispetto della Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite.




condividi: