fonte: COMFOD-NORD

L'on. Domenico Rossi in visita all'alto Comando dell'Esercito a Padova.

IL COMFOPN coordina tutti gli assetti in "Strade Sicure" nel centronord Italia

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Domenico Rossi, ha fatto visita lo scorso venerdì alla Caserma “Salomone” sede del Comando Forze Operative Nord (COMFOPNORD).  A ricevere l’Onorevole, il Generale di Corpo d’Armata Bruno Stano, Comandante del COMFOPNORD che, dopo gli onori, ha illustrato al Sottosegretario i compiti dell’Alto Comando dell’Esercito e la sala operativa da cui gestisce tutti i militari dell’Esercito impiegati nell’Operazione “Strade Sicure” nel centro-nord Italia, nonché il coordinamento delle attività a favore delle popolazioni colpite da calamità (terremoti, alluvioni).


È la prima volta che un rappresentante del Governo visita il COMFOPNORD nella attuale configurazione frutto, quest’ultima, di un consistente processo di revisione delle Forze Armate che ha concentrato funzioni operative, territoriali e di responsabilità infrastrutturale in un unico comando per il centro-nord Italia. 


Il  COMFOPNORD ha la responsabilità di coordinare gli interventi nella parte centro-settentrionale della penisola, un’area pari a 152 mila chilometri quadrati che comprende dieci regioni amministrative e sessantadue province, esercitando le funzioni di "comando tattico" su tutte le unità dell’Esercito dislocate in questa ampia area di giurisdizione. Il Comando è l’unico interlocutore diretto con le Prefetture nel caso si renda necessario l’intervento della Forza Armata per particolari situazioni emergenziali. Sono tre i principali settori d’intervento operativo del Comando: calamità naturali; bonifica del territorio da ordigni bellici inesplosi; concorso alle Forze di Polizia come nel caso della citata Operazione “Strade Sicure”. 


Nel rinnovare l’impegno del Governo a favore di tutto il personale militare e civile, il Sottosegretario si è rivolto ad una rappresentanza del personale della Caserma affermando che “oggi in uno scenario dove la minaccia è sempre più asimmetrica e imprevedibile, l’esercito ha dimostrato sul campo di garantire sicurezza reale e incrementare la sicurezza percepita dai cittadini”, il comando di Padova è infatti impegnato nell’operazione Strade Sicure quale ente coordinatore di tutti i militari impegnati nel centro nord Italia. “…questo Comando è inoltre di grande importanza per mantenere e creare sempre nuove sinergie tra mondo militare e tessuto sociale locale”.


condividi: