fonte: COMFOTER SPT

Conclusa l'Esercitazione "Ab Initio".

I pionieri si sono addestrati in marce in montagna e combattimento nei centri abitati

Si è conclusa l’esercitazione “Ab Initio” condotta dal personale del 6° Reggimento Genio Pionieri dell’Esercito.


Nel corso delle due settimane presso le aree addestrative dislocate nei pressi di Gemona del Friuli (UD), i pionieri hanno condotto innumerevoli attività addestrative volte a incrementare le già solide competenze tecniche del personale del reggimento in un contesto “non permissivo”. 


Nello specifico i genieri del 6° Reggimento si sono addestrati nel combattimento in centri abitati e in ambiente montano, simulando anche delle attività tattiche a partiti contrapposti con l’impiego di assetti specialistici del Genio, nonché nel maneggio delle armi e degli esplosivi, con la condotta di attività a fuoco ed in bianco.


Nel corso della breve “campagna tattica” è stata effettuata anche un’ascesa sul Pal Piccolo nei pressi del passo di Monte Croce Carnico, uno dei luoghi simbolo della “Guerra Bianca”, con la possibilità di vedere le trincee e il museo della “Grande Guerra” di Timau.


Precedentemente i militari avevano effettuato un’ascesa al Rifugio Marinelli, il più alto delle Alpi Carniche, con un pernottamento in quota ad oltre 2000 metri.




condividi: