fonte: COMFOP Nord

Condividi su Linkedin

Nuclei specializzati del 132° reggimento carri della Brigata “Ariete” hanno sanificato alcune importanti strutture pubbliche.

In campo i nuclei di sanificazione dell’Esercito a Cordenons

​Nell’ambito delle attività condotte dall’Esercito al fine di contenere i rischi connessi alla diffusione del contagio da Covid-19, il 132° reggimento carri, unità inquadrata nella 132^ Brigata corazzata “Ariete”, ha effettuato nei giorni scorsi, su richiesta del Sindaco del Comune di Cordenons, Dottor Andrea Delle Vedove, la sanificazione di alcune importanti strutture pubbliche della città, tra cui la sede municipale, gli uffici della Protezione Civile e il Centro Culturale “Aldo Moro”.

I nuclei specializzati del reparto, composti da personale addestrato ed equipaggiato per tale tipologia di intervento, hanno operato con mezzi e apparati in dotazione all’Esercito, nel rispetto delle norme di tutela sanitaria e ambientale, analogamente a quanto realizzato lo scorso anno in favore del Comune di San Michele al Tagliamento (Venezia), durante la prima fase dell’emergenza epidemiologica.

In particolare, l’attività di sanificazione è stata condotta impiegando atomizzatori spalleggiabili a bassa pressione in grado di nebulizzare e diffondere una soluzione altamente igienizzante sulle superfici.

Il Primo Cittadino di Cordenons, comune che ospita la caserma “De Carli”, sede del 132° reggimento carri, ha vivamente ringraziato il personale militare per il loro prezioso operato in un momento di generale difficoltà per il Paese.

L’iniziativa in argomento si inquadra nell’ambito di una più ampia, articolata e coordinata attività di supporto alla collettività che l’Esercito ha posto in essere, sin da subito, per contrastare la diffusione pandemica fornendo, al contempo, un adeguato supporto specialistico alle amministrazioni locali.

condividi: