Gli elicotteri del 3° REOS "Aldebaran" concorrono allo spegnimento dell'incendio avvenuto sabato scorso a Cerveteri.

Gli elicotteri del 3° REOS "Aldebaran" contrastano gli incendi nel Lazio

​La Campagna Antincendio Boschivo (AIB) rappresenta una delle numerose attività che ogni anno coinvolgono gli elicotteri della Forza Armata nell’estinzione degli incendi su tutto territorio nazionale. L’impegno dell’Aviazione dell’Esercito continua senza sosta anche nel fine settimana e, proprio sabato scorso, si è potuto assistere a un intervento da parte di un equipaggio del 3° Reggimento Elicotteri Operazioni Speciali “Aldebaran” per estinguere l’incendio divampato nel pomeriggio a Cerveteri.

Nel tardo pomeriggio di sabato un elicottero HH - 412 ha raggiunto la frazione agricola di Ceri, nei pressi di Cerveteri, in concorso ai mezzi dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile. L’elicottero è stato impiegato per circa 2.5 ore di volo effettuando 10 bennate per un totale di 7000 litri d’acqua salata.

Come ogni anno l’Aviazione dell’Esercito è impiegata nelle attività antincendio su tutto il territorio nazionale e rientra in un accordo tra Ministero della Difesa e Dipartimento della Protezione Civile. In tale contesto, il coordinamento delle operazioni proprie della Campagna AIB è gestito dal Dipartimento della Protezione Civile tramite il Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) e coordinato tramite la Sala Operativa del Comando Aviazione dell’Esercito.

Anche in un particolare periodo come questo, in questa estate anomala che porta con sé le accortezze in contrasto al COVID-19, l’Aviazione dell’Esercito continua il suo diuturno impegno nelle attività per la salvaguardia del territorio confermandosi, con professionalità, una importante risorsa per il Paese.

condividi: