fonte: COMTA

Convenzione tra Ministero  Difesa ed Azienda SAD Trasporto Locale SpA” per la ricollocazione dei militari congedati.

A Bolzano firma convenzione tra Ministero Difesa e Azienda Trasporti Locale SAD Spa.

Prosegue a  Bolzano, l’attività d’informazione e di orientamento al lavoro a favore dei volontari in ferma prefissata in servizio nella Regione. Presso il salone d’onore del circolo Unificato dell’Esercito si è tenuta la firma della Convenzione tra il Ministero della Difesa e l’azienda “SAD Trasporto locale SpA”, volta ad agevolare la ricollocazione dei militari congedati. La convenzione nasce infatti con l’intento di favorire, nell’interesse del sistema imprenditoriale, l’incontro fra domanda e offerta occupazionale, sostenendo ogni possibile azione per agevolare il reperimento sul mercato del lavoro di risorse umane qualificate, attraverso l’utilizzo di strumenti d’indirizzo, informazione e formazione, idonei a superarne eventuali difficoltà.


L’iniziativa che rientra, tra le opportunità garantite dal progetto “sbocchi occupazionali” gestito dal Ministero della Difesa in tutte le regioni italiane, per il tramite degli Uffici competenti per territorio, si aggiunge alle numerose attività di sostegno alla ricollocazione professionale dei volontari congedati delle Forze Armate. Durante la presentazione sono intervenuti il Dirigente Generale della SAD, Avv. Mariano Claudio VETTORI che, unitamente ad altri referenti dell’azienda di trasporto locale, ha esposto i contenuti della specifica convenzione, a supporto della ricollocazione professionale dei militari congedati. Come affermato dai responsabili dell’azienda, il militare presenta numerose affinità con i profili professionali ricercati dalle Società che si occupano di trasporti e possiede gran parte dei requisiti necessari: coraggio, disciplina, iniziativa, spirito di corpo, capacità di relazionarsi e gestione delle emergenze.  


Nel corso del dibattito, presieduto dal Vice Comandante del Territorio Generale di Divisione Ignazio GAMBA e moderato da un Orientatore professionale del Ministro della Difesa,  sono stati trattati inoltre i numerosi argomenti in cui si articola il “progetto sbocchi occupazionali” tra cui anche le riserve di posto previste, ai sensi di legge, nell’ambito dei bandi di concorso emessi dalla Pubblica Amministrazione oppure appunto da convenzioni con gli Enti pubblici e privati della Regione. L’odierna cerimonia ha rappresentato inoltre l’occasione per incontrare le principali locali autorità locali che il Generale GAMBA ha infine ringraziato, sottolineando il legame e la proficua sinergia in atto tra le varie Istituzioni sul territorio provinciale e regionale.

condividi: