fonte: COMFOTER di Supporto

Due incontri sanitari per conoscere e prevenire il diabete in favore dei militari del COMFOTER di Supporto

Comprensione, sensibilizzazione e prevenzione del diabete al COMFOTER di Supporto

​Il 28 e il 29 novembre si sono svolti due incontri sanitari rivolti ai militari del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto, nell’ambito della prevenzione del diabete.

Il primo incontro dal titolo “Giornata di sensibilizzazione alla Lotta contro il Diabete” si è tenuto nella mattinata di giovedì nel salone d’onore di Palazzo Carli, sede del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto, dove, dopo l’introduzione del Comandante, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, sono intervenuti in qualità di relatori Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, il Col. Medico Raffaello Manconi, consulente sanitario del Comfoter di Supporto e il Prof. Enzo Bonora, dell’Università di Verona Dipartimento di Medicina, Direttore UOC di Endocrinologia, Diabetologia e Malattie del Metabolismo AOUI Verona.
L’incontro, dedicato ad una folta rappresentanza di Ufficiali, Sottufficiali, Graduati e personale civile, è stato focalizzato sull’approfondimento delle nozioni scientifiche legate alla patologia del diabete e alla sua prevenzione.

«Questo evento si inserisce in un percorso già tracciato da questo Comando, in collaborazione con Federfarma, di promozione di stili di vita corretti e sani che influiscono in maniera positiva nel contrastare l’insorgenza di alcune malattie coniche come il diabete» ha sottolineato il Generale Giuseppenicola Tota nel suo intervento introduttivo e ha aggiunto: «ritengo personalmente che la collaborazione tra istituzione militare e operatori nel campo sanitario in senso lato rappresenti una risorsa per l’intera società ove, peraltro, la comunità militare è ampiamente integrata»

Marco Bacchini, Presidente di Federfarma, nel suo intervento ha evidenziato come: «occuparsi di prevenzione delle patologie croniche nell'ambito delle Forze Armate è un atto dovuto, in quanto riguarda una fascia della popolazione la cui età media tende ad aumentare, soprattutto da quando il servizio militare è svolto da professionisti e, con gli anni, sale anche il rischio di patologie croniche. Per Federfarma collaborare con le Forze Armate è una testimonianza dell'attenzione che le farmacie veronesi rivolgono a chi si occupa della sicurezza del nostro territorio e della Nazione intera».

Venerdì 29 il programma di prevenzione sanitaria è proseguito alla Caserma “Gian Attilio Dalla Bona”, sede del Reparto Comando del Comando delle FOTER di Supporto, dove numerosi militari si sono sottoposti in maniera volontaria all’autotest della glicemia.

Obiettivo di questa due giorni sanitaria dedicata alla prevenzione è stato quello di far comprendere quanto sia importante conoscere la patologia del diabete, malattia che si sviluppa nella società del benessere e prevenirne l’insorgenza anche grazie a stili di vita corretti, che includano una sana alimentazione e una costante attività sportiva.

condividi: