fonte: COMFOTER-COE

Gli Incursori dell'Esercito insigniti del prestigioso premio per l'impegno in difesa dei più deboli nel contrasto alle organizzazioni terroristiche.

Premio per le attività svolte all'estero e in concorso sul territorio nazionale per il 9° “Col Moschin”

Lo scorso sabato, presso l'Istituto delle Povere Figlie delle Sacre Stimmate a Calvi Risorta (Caserta), il Comandate del 9° Reggimento d'Assalto paracadutisti "Col Moschin", Colonnello Giuliano Angelucci, ha ritirato il "Premio Nazionale Legalità e Sicurezza Pubblica in Campania" per le attività svolte dal 9° "Col Moschin", all'estero e in concorso sul territorio nazionale.

Il premio, alla sua ottava edizione, ha visto illustri rappresentanti delle istituzioni civili e militari premiati quali Onorevoli, Funzionari di Polizia, Comandanti di altre Forze Armate, Giornalisti e rappresentati della comunità.

Oltre al Comandante del 9° Reggimento, sono stati insigniti del riconoscimento anche il Procuratore della Repubblica di Napoli Nord, Dottor Francesco Greco, l'Onorevole Dottoressa Sonia Alfano, la Criminologa Roberta Bruzzone, il giornalista Dottor Sandro Ruotolo.

Il Comandante del 9° "Col Moschin", nel suo discorso, ha espresso il suo ringraziamento al Presidente Taffuri, agli organizzatori, al Comitato dei Saggi e ai soci che hanno designato gli Incursori dell'Esercito meritevoli di ricevere il Premio. Il Colonnello Angelucci ha quindi dedicato un ricordo agli Incursori, a tutti i caduti nell'assolvimento del proprio dovere e alle loro famiglie.


condividi: