fonte: COMFOTER di Supporto

Condividi su Linkedin

S.E. Monsignor Giuseppe Zenti, Vescovo di Verona, ha officiato  il Precetto Pasquale Interforze presso la Basilica di San Bernardino a Verona.

Piantumato e benedetto al COMFOTER di Supporto un albero di ulivo, simbolo di Pace e riconciliazione

​Ha avuto luogo questa mattina presso la Basilica di San Bernardino, la tradizionale Messa in preparazione alla Santa Pasqua rivolta al personale militare di stanza nella città scaligera, officiata dal Vescovo della Diocesi di Verona, S.E.R. Monsignor Giuseppe Zenti e presieduta dal Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, Generale di Corpo d’Armata Massimo Scala.

Alla cerimonia hanno preso parte, oltre ad una limitata rappresentanza delle Forze Armate, dei Corpi Armati dello Stato, delle Forze dell’Ordine e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, anche il Sindaco di Verona, Avv. Federico Sboarina, il Vice Presidente della Provincia di Verona, Sig. David Di Michele e il Presidente del Tribunale Militare, Dott. Vincenzo Santoro.

Al termine della celebrazione, svolta nel pieno rispetto delle norme per il contenimento della diffusione del CoViD-19, il Generale Scala, nel rivolgere un profondo ringraziamento a tutti coloro che servono lo Stato, ha ricordato come la Santa Pasqua costituisca un momento di profonda riflessione e di rinnovamento grazie ai quali ognuno di noi deve trovare la forza, il coraggio e la speranza per ritornare quanto prima ad una vita normale e superare questo difficile momento.

Al termine della liturgia, le Autorità si sono trasferite presso la sede del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto, dove Monsignor Zenti con una breve e significativa cerimonia alla quale ha partecipato anche il Prefetto di Verona, Dott. Donato Cafagna, ha benedetto un albero di ulivo, piantumato nel giardino di Palazzo “Carli”. L’albero di ulivo, simbolo cristiano di pace e riconciliazione, che vuole rappresentare la speranza di poter tornare presto alla normalità, è stato donato al Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto per ringraziare il personale dell’Esercito Italiano per l’intenso lavoro svolto in favore della popolazione veronese durante l’emergenza pandemica da CoViD-19, in particolare il personale disinfettore militare impegnato in prima linea, sin dal primo giorno dell’emergenza, nella lotta al CoViD-19.

condividi: