fonte: COMFOTER

Condividi su Linkedin

Gli artificieri dell'Esercito disinnescano un ordigno bellico da 500 lbs risalente al secondo conflitto mondiale.

Orte, terminate con successo le operazioni di bonifica

​​​​​​Su richiesta della Prefettura di Viterbo, gli artificieri dell'Esercito hanno provveduto al disinnesco e al brillamento di una bomba d'aereo britannica risalente al secondo conflitto mondiale da 500 lbs (220 kg); le operazioni di bonifica sono state condotte dagli artificieri del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma. L'ordigno era stato rinvenuto pochi giorni prima in località Le Piane nel comune di Orte, a poche centinaia di metri dall'autostrada A1.

 

Le operazioni, coordinate dalla Prefettura di Viterbo, sono iniziate alle ore 08.00 con l'evacuazione di tutta la popolazione per un raggio di 700 m dal punto di rinvenimento  dell'ordigno; inoltre per il disinnesco si è resa necessaria la chiusura dell'autostrada A1 da Orvieto ad Attigliano, nonché il blocco della circolazione ferroviaria sulla linea ferroviaria regionale Roma - Firenze e la chiusura del traffico aereo.

 

Dopo l'operazione di evacuazione di centinaia di residenti è iniziato, da parte del team di artificieri, l'intervento sulla bomba che si è articolato in due fasi; una prima di rimozione del congegno di attivazione, a cui è susseguita quella di trasporto in sicurezza per il successivo brillamento in una cava. 

 

Le operazioni per rimuovere e distruggere la spoletta della bomba si sono concluse alle 10.48.

 

Alle ore 13.58, con il brillamento, si è conclusa l'operazione, che in ogni suo momento ha visto la perfetta sinergia tra i militari dell'Esercito, la Prefettura, le forze di polizia e il Comune di Orte, garantendo così la massima sicurezza per i residenti e recando il minor disagio possibile agli automobilisti e ai viaggiatori in treno.

 

Grazie alle esperienze maturate in Italia e all'estero, l'Esercito, mediante le capacità dual-use dei propri reparti Genio, oltre all'impiego prettamente operativo, è in grado d'intervenire nelle attività di bonifica, (così come nei casi di pubbliche calamità ed utilità) in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale.

 

L'Esercito nell'ultimo anno ha distrutto oltre 7.000 ordigni e ha svolto oltre 30.000 interventi di bonifica negli ultimi dieci anni su tutto il territorio nazionale. L'Esercito è l'unica Forza Armata preposta alla formazione e all'aggiornamento degli artificieri delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.​

condividi: