fonte: Comando Truppe Alpine

Ormai nel pieno della cosiddetta “Fase 2”, gli alpini del Reggimento Logistico “Taurinense” proseguono le attività atte a fronteggiare l’emergenza “Covid-19”, iniziando nel contempo a stilare un primo bilancio di quanto svolto.

Quarantamila chilometri percorsi e cinque milioni di DPI trasportati dal Reggimento Logistico “Taurinense”

​Fedeli al proprio motto “Omnia Omnibus” (“Tutto a Tutti”), i militari del reparto con sede a Rivoli hanno effettuato numerose attività, sia in supporto alla Protezione Civile, sia a favore delle Autorità regionali e comunali.

Nello specifico, materiali sanitari come i Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) - costituiti perlopiù da mascherine, guanti, tute, occhiali - e attrezzature ospedaliere sono stati prelevati da varie aree aeroportuali e consegnati ai centri regionali della Protezione Civile del nord-ovest, per soddisfare le esigenze delle strutture sanitarie dislocate in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Più di cinque milioni di DPI, per un volume di cinquecento metri cubi e un peso di circa ottanta tonnellate, sono stati trasportati dagli alpini del reggimento, percorrendo in poche settimane più di quarantamila chilometri.

Il contributo operativo del Reggimento Logistico, comandato dal Col. Giulio Arseni, non si è tuttavia limitato all’Operazione “Mercurio”. Di assoluto rilievo, infatti, è stato l’intervento dei propri disinfettori nell’ambito delle molteplici sanificazioni che la Brigata Alpina “Taurinense” ha operato nelle RSA in tutto il territorio piemontese.

Infine, animati da spirito altruistico e solidale, i militari del Reggimento Logistico “Taurinense” si sono prodigati nella raccolta e distribuzione di diversi quintali di generi alimentari di prima necessità a favore di famiglie rivolesi in difficoltà economica. Una pregevole attività volontaria condotta con slancio e coinvolgimento emotivo in stretta sinergia con il locale Gruppo dell’Associazione Nazionale Alpini, per la quale non è mancato il ringraziamento anche dalle autorità cittadine.

In questo momento di grande difficoltà per il Paese, con il quotidiano impegno i militari dell'Esercito continuano a testimoniare lo stretto legame con la collettività.

condividi: