fonte: COMFOTER COE

Nuova imbarcazione d'assalto veloce per il 9° Reggimento d'Assalto Paracadutisti "Col Moschin".

Consegnata la nuova imbarcazione d'assalto veloce agli Incursori

​Presso la Base Addestramento Incursori (BAI), San Rossore (Pisa), del 9° Reggimento d'Assalto Paracadutisti "Col Moschin", è avvenuta la cerimonia di cambio di insigne della nuova imbarcazione d'assalto veloce per Forze Speciali.

Alla presenza del Generale Ivan Caruso, Comandante delle Forze Speciali dell'Esercito e del Comandante di reggimento, Colonnello Yuri Grossi, l'ingegnere navale Livio Franchini, della Ditta SIMAN s.r.l., ha formalmente consegnato la nuova imbarcazione. La consegna formale è avvenuta ammainando la bandiera della Marina Mercantile la quale è stata sostituita dal Tricolore di Unità Militare issata dal Comandante della motovedetta dopo la pronuncia della formula di rito.

L'imbarcazione è un prodotto della cantieristica italiana, nella fattispecie della ditta SIMAN s.r.l. di La Spezia attiva nel settore da fine anni 80' e sempre impegnata con la Difesa. L'imbarcazione intitolata alla Medaglia d'Oro al Valor Militare Cap. Alessandro Romani, è stata commissionata per le specifiche esigenze degli Incursori dell'Esercito, in coordinamento con la Marina Militare.

L'imbarcazione sarà ormeggiata e impiegata dal personale della BAI, unità del 9° Reggimento Col Moschin specificatamente strutturata per supportare la formazione, l'addestramento e le operazioni marine, anfibie e subacque degli Incursori. La BAI, inoltre, collabora costantemente con le unità della Capitaneria di Porto alle maggiori manifestazioni locali tra Pisa e Livorno. Inserita nel contesto del Parco Regionale di San Rossore, grazie agli ottimi rapporti con le autorità competenti, la BAI è un punto di riferimento anche per la formazione anfibia di tutti i reparti di Forze Speciali dell'Esercito e sovente sito delle esercitazioni nazionali, internazionali di Forza Armata o della Difesa del comparto di Forze Speciali.

condividi: