fonte: NRDC-ITA

Il Professor Cottarelli interviene affrontando la criticità economica, post COVID-19, e quale ruolo giocherà nei futuri equilibri geostrategici.

NRDC-ITA intende confermare la volontà di mantenere alta la propria prontezza operativa

Nell’ambito dell’ampio programma di video conferenze organizzato per mantenere alto il livello addestrativo ed accrescere lo sviluppo professionale del proprio personale, il Comando di Reazione Rapida della NATO in Italia (NRDC-ITA) ha ospitato una e-lecture sul tema “The Global Macroeconomic impacts of COVID-19”.


Nel corso dell’evento sono state considerate le ripercussioni che l’attuale pandemia avrà sul sistema economico mondiale, analizzando i possibili stravolgimenti geostrategici, con particolare riferimento agli effetti in ambito europeo.


Relatore d’eccezione è stato il Professor Carlo Cottarelli, economista italiano, attuale Direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica di Milano. Già Direttore degli Affari Fiscali del Fondo Monetario Internazionale, a Washington, il Professor Cottarelli ha ricoperto numerosi incarichi di livello come capo della delegazione del Fondo Monetario Internazionale in paesi come Ungheria, Turchia, Regno Unito e quindi Italia. Ha scritto diversi saggi sulle politiche e istituzioni fiscali e monetarie, libri sull'inflazione, politica monetaria e tassi di conversione. Nel 2013 è stato nominato dal Governo Letta commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica.


Il Professor Cottarelli, delineando un ipotetico scenario economico globale ex post, ha illustrato i possibili risvolti che potrebbero interessare l’Europa, anche in considerazione del fatto che prima del Coronavirus l’economia continentale nel suo complesso stava registrando un rallentamento e che gli effetti dell’epidemia graveranno su tutti gli stati.


La delicatezza dell’argomento trova la sua giusta collocazione in un ambito, quello di un Comando di Reazione Rapida dell’Alleanza Atlantica, preposto a pianificare e condurre operazioni militari, e che pertanto necessita di un costante aggiornamento informativo al fine di poter sviluppare in maniera efficace i relativi processi decisionali.


All’interessante esposizione erano collegati in videoconferenza, oltre che un elevato numero di Ufficiali e Sottufficiali, appartenenti alle 18 nazioni contributrici del Comando NATO di Milano, anche diversi comandanti delle altre unità multinazionali, nonché stimati rappresentanti del mondo accademico che hanno potuto trarre interessanti spunti di riflessione dal significativo momento culturale.


In un momento storico così delicato, NRDC-ITA, limitando le attività non necessarie e conformandosi alle prescrizioni previste per fronteggiare la pandemia del COVID-19, intende confermare la volontà di mantenere alta la propria prontezza operativa.


Nuove conferenze ed ulteriori interventi appannaggio di insigni relatori seguiranno nelle prossime settimane, in linea con un ciclo di attività che NRDC-ITA porterà avanti per farsi trovare sempre pronta a garantire il proprio supporto all’Alleanza per il contrasto alle crisi e la promozione della stabilità globale.



condividi: