fonte: NRDC

Il Generale Cloutier ha incontrato lo staff multinazionale del Comando NATO di MILANO.

NRDC: un’organizzazione pronta a supportare le politiche dell’Alleanza per la promozione della stabilità internazionale

​Il Generale Roger L. Cloutier Jr (USA), Comandante del Comando delle forze terrestri della NATO (LANDCOM), ha visitato il Comando del Corpo d’Armata di Reazione Rapida NATO (NRDC-ITA).

Il Generale Cloutier, dopo essere stato accolto dal Comandante di NRDC-ITA, il Generale di Corpo d'Armata Guglielmo Luigi Miglietta, ha assistito a diversi briefing durante i quali sono stati illustrati la struttura, le capacità e i compiti affidati al Corpo d’Armata di Reazione Rapida NATO a guida italiana.

L’Alto Ufficiale è stato quindi aggiornato sullo sviluppo delle attività in corso che consentono al Comando NATO di Milano di tenere sempre elevato il livello di prontezza del personale, grazie al continuo addestramento e alle esercitazioni condotte sia all’interno della struttura che in supporto agli altri Comandi della NATO.

A tal proposito, NRDC-ITA ha condiviso le esperienze vissute durante l’ emergenza COVID-19 al fine di fornire ai Comandi dell’Alleanza le proprie lezioni apprese e possibili suggerimenti per la condotta in analoghe situazioni.

L’attività è proseguita con un inquadramento relativo alle numerose attività addestrative e di studio che NRDC-ITA ha effettuato dall’ultima visita.

Tra queste i cross functional exercises, “Eagle Hermes” ed “Eagle Hephestos”, durante i quali sono state esaminate tematiche di grande interesse quali l’ambiente informativo e la coordinazione e sincronizzazione nella condotta di operazioni.

Il Generale Cloutier ha, quindi, presieduto, in VTC, un meeting di aggiornamento con gli altri Comandi di prontezza della NATO, congratulandosi, infine, per la sinergia, la professionalità e la passione riscontrate nel personale di NRDC-ITA.

L’evento ha rappresentato un’ulteriore occasione per il Comando di mostrare le proprie capacità e di confermarsi quale organizzazione pronta a supportare le politiche dell’Alleanza per la promozione della stabilità internazionale, contribuendo al compimento dei tre “core tasks” della NATO, quali la difesa collettiva, la gestione delle crisi e la cooperative security.

condividi: