fonte: NRDC-ITA

Importante incontro a Solbiate Olona con le autorità locali.

La "Ugo Mara" rafforza le relazioni con le autorità locali

​Si è svolto nei giorni scorsi, presso la caserma “Ugo Mara”, sede operativa del Corpo d’Armata di Reazione Rapida della NATO in Italia (NRDC-ITA), un importante incontro con i Sindaci della Valle Olona, promosso dal Generale di Brigata Simone Giannuzzi.

Il tradizionale appuntamento tra i primi cittadini della zona e la comunità del Comando multinazionale è stata una significativa occasione per rimarcare i sentimenti di reciproca riconoscenza e gratitudine, nonchè sottolineare la soddisfazione per la concreta compartecipazione sviluppata nel corso dell’ultimo anno. Quest’edizione dell’iniziativa, oltre a rinsaldare i legami tra la comunità militare e il territorio che la accoglie, ha consentito di fare un punto di situazione sulle sinergiche collaborazioni in atto.

Durante la presentazione rivolta ai partecipanti, momento centrale dell’incontro, sono stati sottolineati gli svariati settori di convergenza sviluppati dal 2001, anno della costituzione di NRDC-ITA, fino ad oggi. Tra le tematiche discusse, un posto di rilievo è stato occupato dall’importanza della presenza dei militari sul territorio, sia per il maggiore livello di sicurezza percepita dalla collettività, sia per la diffusione di quei valori di lealtà, coraggio e fedeltà alle istituzioni di cui i cittadini in uniforme sono fieri promotori.

Anche quest’anno è stato affrontato il tema dell’intenso coinvolgimento internazionale e nazionale dell’organizzazione militare e del ruolo rivestito dai militari anche in caso di emergenze o di pubbliche calamità (terremoti, alluvioni, incendi e frane). Preziose capacità offerte alla collettività nazionale che si sono rivelate più volte determinanti in passato, sia nelle fasi iniziali di soccorso alla popolazione civile, sia nel successivo processo di normalizzazione e assistenza. Sempre nell’ambito dell’interazione tra le Forze Armate ed il territorio della Valle Olona, sono stati rimarcati alcuni temi di interesse come la possibilità per le pubbliche amministrazioni di chiedere il richiamo di personale militare in ausiliaria e le collaborazioni con il mondo accademico e culturale finalizzate dal Comando NATO.

Costruire una cooperazione stabile con gli stakeholder e con le realtà istituzionali presenti sul territorio è un compito importante per NRDC-ITA in quanto contribuisce ad affermare il proprio ruolo nel panorama della difesa e sicurezza internazionale, quale organizzazione pronta e capace di supportare le politiche dell’Alleanza per il contrasto alle crisi e la promozione della stabilità internazionale.

condividi: