fonte: COMLOG

L'Università di Camerino ospita la seconda tappa della mostra itinerante "La medicina veterinaria nella Prima Guerra Mondiale".

La mostra proseguirà presso gli altri Dipartimenti di scienze veterinarie d'Italia

E' stata inaugurata nei giorni scorsi, presso il Palazzo Ottoni di Matelica (MC), la seconda tappa della mostra itinerante dal titolo "La Medicina Veterinaria nella Prima Guerra Mondiale", dopo quella realizzata lo scorso giugno presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Università degli Studi "Federico II" di Napoli.

 

All'evento, che ha riscosso un notevole successo di pubblico, hanno presenziato il Sindaco di Matelica, il Rettore dell'Università di Camerino e numerosi Accademici provenienti da tutta Italia, nonché il Vice Comandante del Centro Militare Veterinario, Colonnello Mario Marchisio, che ha presentato la mostra, approfondendo gli aspetti storici legati al Servizio Veterinario Militare.

 

La mostra è organizzata dal Servizio Veterinario dell'Esercito in collaborazione con la Società Italiana delle Scienze Veterinarie e l'Associazione Italiana di Storia della Medicina Veterinaria e della Mascalcia. Le tematiche trattate sono la Medicina Veterinaria, le Scienze Veterinarie, la Mascalcia e l'impiego degli animali nella Prima Guerra Mondiale.

 

Particolarmente apprezzato è stato nella circostanza l'intervento dell'Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra che, in piena sintonia con lo spirito dell'evento, ha messo a disposizione del materiale documentale sull'impiego degli animali nel primo conflitto mondiale ad integrazione dei pannelli espositivi della mostra.

 

Le prossime tappe della mostra itinerante saranno: Perugia, Pisa, Bologna, Parma, Milano, Torino, Bari, Messina, Padova, Sassari, Teramo.


condividi: