Il contingente italiano della MISIN in missione in Niger ha addestrato il Battaglione Paracadutisti nigerino

Attività congiunta tra italiani e nigerini  per rafforzare le capacità di controllo del territorio in ambiente desertico

​Il Mobile Training Team (MTT) della Missione Bilaterale di Supporto in Niger (MISIN), al Comando del Generale di Brigata Claudio Dei, è stato impegnato in un'attività di training a favore del Battaglione Paracadutisti del Niger.


L'esercitazione ha avuto l'obiettivo di rafforzare le capacità di controllo del territorio in ambiente desertico, attraverso l’addestramento alla pianificazione e alla condotta di attività ricognitive, della messa in sicurezza di aree estese e al mantenimento delle stesse. Ciò, ha dato vita ad una sinergica attività congiunta tra italiani e nigerini, conclusasi con l’aviolancio di 150 paracadutisti (di cui 9 italiani) della Repubblica del Niger.


L’attività, ha anche avuto lo scopo di affinare le tecniche per lo sviluppo mirato dei futuri corsi di fanteria.

Ospiti d’eccezione all’esercitazione, la Vice Ambasciatrice d’Italia in Niger, Francesca Maria Orsini e il Capo Missione dell’European Union Capacity Building Mission in Niger (EUCAP), Frank Van der Mueren.

I lanci sono stati effettuati grazie al supporto della Brigata Paracadutisti Folgore e della 46ª Brigata Aerea dell’Aeronautica Militare che ha fornito un velivolo C130.

condividi: