fonte: COMFOP SUD

Fondato nel 1300 come monastero, è diventato negli anni sede di Comandi Militari ed oggi ospita il Comando delle Forze Operative Sud.

Il Generale Castellano ha aperto la presentazione nei locali del Circolo Unificato

Lo scorso mercoledì, nei saloni del Circolo Unificato della caserma “Diaz”, è stato presentato il volume dal titolo “Palazzo Salerno, dai complessi religiosi ai comandi militari”, degli autori Prof. Leonardo Di Mauro ed Dott.ssa Alba Irollo ed edito da Delfino Editore.


La presentazione è stata aperta da un indirizzo di saluto del Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano ed è proseguita con gli interventi del Comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco De Leverano, già comandante del COMFOPSUD e promotore dell'opera, del Direttore del Palazzo Reale di Napoli, Dott.ssa Antonella Cucciniello, del Presidente della Società Napoletana di Storia Patria, Prof.ssa Renata De Lorenzo e del Prof. Vincenzo Cuomo, studioso di Storia militare ed autore di numerose pubblicazioni istituzionali sulle unità appartenenti alle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.


L'attività si è conclusa con i ringraziamenti del Prof. Leonardo Di Mauro a tutti coloro che ad ogni titolo hanno contributo alla stesura dell'opera, ed ai rappresentanti dell'Esercito per la loro collaborazione, che ha evidenziato ancora una volta la sinergia tra mondo militare e società civile.


Il volume va a colmare una lacuna bibliografica, storica e letteraria sulla storia di Palazzo Salerno, nato come un monastero e diventato negli anni sede di Comandi Militari, che oggi ospita il Comando delle Forze Operative Sud. Il COMFOPSUD è un alto Comando dell'Esercito costituito il 1° ottobre 2016, a seguito del processo di riorganizzazione degli alti comandi della Forza Armata.


Il COMFOPSUD ha la responsabilità dell’Operazione “Strade Sicure/Terra dei Fuochi” nell’area di competenza da cui dipendono i raggruppamenti LUA (Lazio – Umbria - Abruzzo), Campania, Puglia, Sicilia Orientale – Calabria e Sicilia Occidentale. Sovraintende, inoltre, a tutti i concorsi che l'Esercito fornisce, in conformità ai propri compiti istituzionali e nel caso di pubbliche calamità. 




condividi: