fonte: Comando Truppe Alpine

Condividi su Linkedin

Dal 1° reggimento nuovi donatori di sangue per rispondere alle esigenze dell'ASL del fossanese.

Un contributo concreto in un momento di emergenza

​Gli artiglieri del 1° reggimento di Fossano hanno partecipato nei giorni scorsi alla campagna di donazione organizzata dal Servizio Trasfusionale di Savigliano presso la sede di Fossano. Nel delicato momento legato all'emergenza epidemiologica che anche la provincia Granda sta vivendo, uomini e donne dell’unità della Brigata Alpina “Taurinense” hanno confermato con il loro gesto il profondo legame tra il reggimento e il territorio.
La possibilità di collaborare con l'ASL per fornire un contributo concreto in un momento così difficile evidenzia le sinergie che nel corso degli ultimi trent'anni il reggimento ha costruito e coltivato e che oggi lo pongono quale risorsa del fossanese non solo nelle situazioni di emergenza.

Un gesto comune come la donazione del sangue da parte dei militari dell’Esercito è un segnale significativo perché a compierlo sono ragazzi e ragazze con le stellette provenienti da varie parti d'Italia, pronti a mettersi in gioco per il territorio che li ha accolti, specialmente in questo periodo, dove sempre maggiore è il supporto alle Autorità sanitarie nel contrasto alla pandemia, a conferma della vicinanza alla popolazione.

Il reggimento è attualmente impegnato in Kosovo, al comando del Regional Command West, e con elementi di supporto nell'ambito della Missione UNIFIL in Libano.

condividi: