Stima, fratellanza e gratitudine alla Brigata "Aosta" che difese la città di Bassano nella Grande Guerra.

La Brigata "Aosta" cittadina onoraria di Bassano

​Si sono svolte domenica, presso la città di Bassano del Grappa le celebrazioni per il centenario della Grande Guerra. Nell'occasione, è stato rinnovato il legame della cittadina veneta con la Brigata "Aosta", un sodalizio nato cento anni fa quando gli uomini della Brigata di fanteria fermarono il nemico sul massiccio del Grappa, evitando che Bassano fosse attaccata e distrutta.

Un gesto eroico, pagato con la perdita di molte giovani vite, che salvò la città. Oggi questo affetto si è rafforzato con la consegna alla Brigata della "Stella del Grappa".

A ricevere l'onorificenza il Colonnello Roberto Vergori, Comandante del 5° reggimento fanteria "Aosta". A dieci anni dal conferimento della cittadinanza onoraria, l'unità di fanteria è stata protagonista di una serie di iniziative promosse dall'amministrazione comunale bassanese.

Dopo l'inaugurazione di una nuova targa posta sulla facciata della Scuola Elementare "Mazzini", già Ospedale Militare negli anni del conflitto, il Comandante Roberto Vergori ha sottolineato che commemorare la Battaglia d'Arresto e onorare il ricordo di quanti hanno sofferto le difficoltà della guerra e offerto la propria vita significa rinsaldare il legame tra le generazioni di Soldati che hanno cucito insieme l'Italia e quelle che oggi sono impegnate quotidianamente a tutela della legalità, per la sicurezza del paese e per il soccorso alle popolazioni nei territori feriti dalle calamità naturali.

condividi: