fonte: Stato Maggiore Esercito

Parole di apprezzamento dell’Assessore Gallera per la realizzazione, in 72 ore e con brevissimo preavviso, dell’ospedale da campo a Crema, pronto in tempo record.

In pochissimo tempo approntato un ospedale dotato delle migliori tecnologie: una nuova speranza per il territorio

​Si è svolta ieri la cerimonia di inaugurazione dell’ospedale da campo di Crema, allestito in pochi giorni dall’Esercito, per affrontare l’emergenza Covid-19 in uno dei territori maggiormente provati dal virus.

La struttura è dotata di 32 posti letto, tutti con erogatori di ossigeno, 3 posti per terapia intensiva ed una sala radiografica specializzata.

Presenti alla cerimonia il Brigadier Generale Di Blasi, Comandante del Comando dei Supporti Logistici, il Vescovo di Crema Daniele Giannotti e gli Assessori regionali della Lombardia Pietro Foroni e Giulio Gallera. Quest’ultimo, assessore al Welfare, ha espresso importanti parole di stima ed apprezzamento per l’operato dei soldati: “L’Esercito è stato straordinario, grazie! In pochissimo tempo ha approntato quello che è un ospedale a tutti gli effetti, dotato delle migliori tecnologie e nell’arco di 8 giorni siamo qui, ad aprire una nuova speranza per questo territorio”.

L’ospedale, subito operativo, accoglierà oggi i primi pazienti affetti da Covid-19, fornendo un importante aiuto e sollievo alle strutture ospedaliere della zona, congestionate dall’alto numero di degenti.

L’Esercito, da subito in prima linea nel contrasto all’espansione del virus, ha profuso il massimo impegno nel fronteggiare l’epidemia, fornendo personale sanitario in supporto agli ospedali civili, strutture specializzate per l’accoglimento dei malati, materiali, uomini e mezzi per il controllo del territorio e la gestione delle emergenze.


condividi: