fonte: COMFOP Nord

Palmanova: l’Esercito Italiano dopo Caporetto: a cento anni dalla carica di Pozzuolo.

Successo per gli eventi organizzati dall'Esercito a Palmanova

La città stellata di Palmanova ha ospitato da venerdì 29 settembre fino a domenica primo ottobre una serie di eventi organizzati dallo Stato Maggiore dell’Esercito nell’ambito dei progetti commemorativi per il Centenario della Grande Guerra.


Il Concorso Internazionale di Completo organizzato dall’Esercito in sinergia con l’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria che ha visto la partecipazione di atleti provenienti da Italia, Austria, Svizzera, Polonia e Slovenia. In piazza Grande è stato possibile visitare il Villaggio Esercito con stand di armi, mezzi e materiali in dotazione alla Forza Armata. 


Sabato 30 al Teatro “Gustavo Modena “ di Palmanova il convegno : “L’Esercito Italiano dopo Caporetto: a cento anni dalla carica di Pozzuolo” con relatori: il prof. Enrico Cernigoi, il prof. Gabriele Pozzato e il dr. Fulvio Fumis e moderatore il giornalista Gianandrea Gaiani. Tra le autorità presenti : il sottosegretario di Stato alla Difesa Domenico Rossi, la presidente della regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, il sindaco di Palmanova Francesco Martines, il generale di Corpo d’Armata Bruno Stano, comandante del Comando Forze Operative Nord accompagnato dal generale di Divisione Giuseppenicola Tota capo del quinto reparto dello Stato Maggiore dell’Esercito, dal comandante della Divisione "Friuli" generale Carlo Lamanna, dal comandante del Comando Militare Esercito  Friuli Venezia Giulia, generale Bruno Morace e dal comandante della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, generale Ugo Cillo. 


In una sala affollata da studenti e numerosi cittadini, è stato ripercorso da Caporetto a Pozzuolo del Friuli, uno dei più importanti capitoli della Grande Guerra e della Storia d’Italia.




condividi: