fonte: SME

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina alle celebrazioni del Giorno dell’Unità nazionale e la Giornata delle Forze Armate.

Celebrato il Giorno dell’Unità nazionale e la Giornata delle Forze Armate

​Nell'ambito delle iniziative istituzionali legate alle celebrazioni per il Giorno dell'Unita Nazionale e della Giornata delle Forze Armate, presiedute a Roma, dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, accompagnato dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini, anche il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina, insieme ai vertici delle altre Forze Armate, ha reso omaggio ai Caduti di tutte le guerre assistendo alla deposizione di una corona sulla Tomba del "Milite Ignoto" all'Altare della Patria.

Le celebrazioni sono proseguite successivamente nella città di Napoli, alla presenza di uno schieramento di un reparto di formazione interforze. In questa sede il Capo dello Stato ha proceduto alla consegna delle Croci di "Cavaliere" dell'Ordine Militare d'Italia alle Bandiere di Guerra del 4° Reggimento Alpini Paracadutisti e del 151° Reggimento Fanteria “Sassari” per il coraggio, dedizione e tenacia dimostrata dagli uomini e dalle donne dei due reparti dell’Esercito, che partecipando a numerose operazioni di supporto alla pace e soccorso umanitario, sotto egida Nato e ONU, si sono sempre prodigati, mettendo a rischio anche la propria vita, per il raggiungimento degli obiettivi assegnati.

I riferimenti morali che hanno dimostrato questi Reparti e i loro militari sono l’essenza dell’essere soldato, il servire in armi la Patria con lealtà e orgoglio, onorare e rafforzare i valori, le tradizioni e le virtù militari, essere fedeli sempre al proprio giuramento, dimostrare coraggio e altruismo, essere pronti a sacrificare la vita per la difesa del nostro Paese e il bene della collettività.


condividi: