fonte: COMFOP Nord

Personale e mezzi del Reggimento Logistico della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli” igienizzano le aree pubbliche.

Impegno costante dell’Esercito per fronteggiare l’epidemia

​ Su richiesta del Comune di Tarcento (UD) l’Esercito è intervenuto, domenica 3 maggio, con i militari del reggimento logistico della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli” per igienizzare le aree cittadine più frequentate dalla popolazione.

L’attività ha impegnato 15 militari, sei automezzi e tre apparati di bonifica “Sanijet”, apparecchiatura in grado di erogare vapore secco fino a 180 gradi.

 Il comune di Tarcento ha messo in campo uomini, donne e mezzi della Protezione Civile, Polizia Locale e della Croce Rossa che hanno assicurato l’adeguata cornice di sicurezza, viabilità e assistenza per l’intera operazione.

Quella svolta a Tarcento si aggiunge alle numerose attività di igienizzazioni chieste, negli ultimi giorni, dai comuni all’Esercito Italiano che ha reso disponibili le proprie capacità e competenze per la tutela della salute pubblica nella lotta contro la diffusione del COVID-19.

Contribuire a sconfiggere questo nemico invisibile rappresenta un motivo d’orgoglio per tutti i soldati dell’Esercito, che operano sempre con abnegazione e spirito di servizio.

La Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, al comando del Generale di Brigata Giovanni Parmiggiani, ha la propria sede a Gorizia ed è una Grande Unità dell’Esercito che fornisce gli assetti di Forza Armata per la Capacità Nazionale di Proiezione dal Mare (CNPM).

condividi: