fonte: KFOR

Condividi su Linkedin

Visita ai militari dell’Esercito impiegati nella Kosovo Force.

L’Esercito Italiano continuerà a fornire il proprio fattivo contributo

Il Sottosegretario alla Difesa, On. Giorgio Mulè, accompagnato dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino, ha visitato il Comando della missione KFOR in Kosovo.


Ricevuti dal Vice Comandante della Forza Multinazionale KFOR, Generale di Brigata Luca Piperni presso l’aeroporto di Pristina, sono stati poi accolti dal Comandante di KFOR, Generale di Divisione, Ferenc KAJÁRI, presso la base di “Film City”, sede del Comando delle Forze NATO.


Il Sottosegretario e il Capo di Stato Maggiore hanno poi incontrato il personale dell’Esercito impiegato nella Kosovo Force. Nell’indirizzo di saluto, il Sottosegretario alla Difesa ha detto: “Sono molto felice di essere qui con voi a ridosso delle festività natalizie e di poter rappresentare il governo italiano in un incontro che non vuole essere altro che un momento di condivisione, vicinanza e spirito di appartenenza rispetto a quello che voi qui rappresentate. Il valore di quello che passa dal vostro impiego in questo teatro internazionale è molto più decisivo di quanto pensiate. Perché non riguarda solamente la stabilizzazione di un’area, il mantenimento della pace o l’esportazione di valori costituzionali inalienabili. Riguarda la ripartenza di un Paese, di una generazione che è cresciuta all’ombra di questa bandiera, di questi valori. Riguarda la speranza di un futuro migliore e di salvezza, quella speranza che arriva ai nostri cuori proprio con il Natale. Che il Natale possa darvi la forza e la tenacia di credere fermamente che “la speranza” che voi consegnate nelle mani di giovani e bambini è forse la più grande ambizione di un militare. Nei vostri cuori si accenda la gioia della natività. Che Dio benedica voi e le vostre famiglie”.


Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha sottolineato che “L’Esercito Italiano continuerà a fornire il proprio fattivo contributo alla Nato in termini di personale altamente qualificato e mezzi per il consolidamento della pace in questo territorio la cui stabilita’ e’ di primaria importanza per la sicurezza dell’intera regione balcanica”. Infine ha rivolto il proprio augurio a nome di tutto l’Esercito: “Buon Natale a voi ed alle vostre famiglie che, nonostante la distanza, sono certo siano presenti nei vostri cuori come voi lo siete in quelli dei vostri cari”.


Nel pomeriggio il Sottosegretario e il Capo di Stato Maggiore, accompagnati dal Generale Piperni, hanno incontrato i militari del contingente italiano dislocati a “Villaggio Italia” facenti parte del Regional Command West, su base 185° Reggimento Artiglieria Paracadutisti, guidati dal Colonnello Andrea Bertazzo, ai quali hanno espresso il vivo apprezzamento per la professionalità, la dedizione, l’altruismo e i risultati di assoluto rilievo ottenuti nel corso dell’intero mandato.


condividi: