fonte: COMFOP Nord

Al 31° Trofeo Città di Belluno il Sergente Daniela D’Angelo si impone nella classifica femminile.

Significativa affermazione nella Precisione in Atterraggio

​Nei giorni scorsi, presso l'Aeroporto "Arturo dell'Oro" di Belluno, si è svolto il 31° trofeo città di Belluno di paracadutismo sportivo. Quest'anno, a causa della pandemia dovuta alla diffusione del COVID-19, la tradizionale tappa italiana delle World Cup Series sulle Dolomiti, che normalmente si svolge in piena estate, è stata disputata nel mese di ottobre.


A causa della pandemia non si sono iscritte compagini nord americane, arabe ed asiatiche che normalmente fanno della prova di World Cup, disputata in Italia, la gara del circuito internazionale con il maggior numero di iscritti; non sono mancate invece le squadre provenienti da tutta Europa.

 

Il Sergente Daniela D'Angelo, atleta del Reparto Attività Sportive di Pisa nella specialità della "precisione in atterraggio", è salita sul gradino più alto del podio della classifica individuale femminile dopo 8 manche di gara caratterizzate da condizioni meteorologiche che hanno messo a dura prova tutti i competitori.

 

Nella classifica assoluta a squadre si impone il team militare tedesco davanti al PD Factory Team ed al Free Team; al settimo posto l'Esercito.

 

Con questa competizione termina la stagione della specialità di "precisione in atterraggio". Per gli atleti delle discipline classiche resta ancora da disputare la Coppa Italia di stile in "caduta liberà" che di terrà presso l'aviosuperficie Valdera (PI) nella prima settimana di novembre.

condividi: