Incontro con il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Spagnolo e visita alle FAMET (Fuerzas Aeromoviles Ejercito de Tierra).

La condivisione delle esperienze, fondamento per la crescita professionale

Si è conclusa questo pomeriggio la visita in Spagna del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, Generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina, durante la quale, accolto dall'Ambasciatore d'Italia in Spagna S.E. Stefano Sannino, ha incontrato il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Spagnolo General de Ejército Francisco Javier Varela Salas.


Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito ha prima avuto un incontro con il corrispettivo spagnolo, successivamente si è recato alla base della Fuerzas Aeromoviles Ejercito de Tierra (FAMET), la componente aeromobile spagnola dove, dopo un breve briefing del Generale di Brigata Juan Carlos González Díez, comandante dell’unità, ha potuto vedere il simulatore di volo e una mostra statica dei principali elicotteri e materiali in dotazione al reparto.


La visita in Spagna è anche stata occasione per il Generale Farina di ricevere dal comandante della Brigata "Aragon", Generale di Brigata Josè Luiz Sànchez Martinez Falero, un aggiornamento diretto sull'esercitazione "Cedro", alla quale partecipano anche degli assetti italiani.


La Brigata spagnola "Aragon", a seguito di una lettera di intenti firmata tra l'Esercito Italiano e quello iberico lo scorso settembre, è gemellata con la Brigata italiana "Pinerolo" con lo scopo di incrementare l'interoperabilità tra le due forze terrestri condividendo esperienze e conoscenze con particolare attenzione ai risultati raggiunti dall'Italia nel campo della digitalizzazione


Al termine dell'incontro, il Generale di Corpo d'Armata Farina ha espresso parole di apprezzamento per il consolidato rapporto di collaborazione tra i due eserciti, sottolineando come sia importante condividere le esperienze e le abilità sia nel campo della formazione, con lo scambio delle reciproche conoscenze, sia in quello operativo e di impiego avvalendosi delle lezioni apprese.




condividi: