fonte: Stato Maggiore Esercito

Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito visita il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito e la Brigata Taurinense di Torino

Equipaggiamento e addestramento per un Esercito sempre pronto per il Paese

​Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina, ha visitato, nelle giornate di ieri e oggi, il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito e il Comando Brigata "Taurinense" di Torino.

Ieri mattina, a Palazzo Arsenale, il Capo di SME, dopo essere stato accolto dal Generale di Corpo d’Armata Giovanni Fungo, ha reso omaggio alla Bandiera d’Istituto, decorata di Medaglia d'Argento al Valore Militare e ha incontrato il personale del Comando e gli Ufficiali frequentatoti dei corsi di formazione di base e avanzata. Successivamente ha assistito a un briefing sulle attività in corso e sui principali progetti futuri dell'Ente.

Nel corso della visita il Capo di SME ha ribadito che a tutti i livelli gerarchici, l’azione di comando deve perseguire obiettivi temporali estesi anche per consentire ai propri dipendenti di conciliare al meglio gli impegni di servizio con le esigenze famigliari. Il Generale Fungo ha messo in luce l’unicità del sistema formativo torinese, una missione delicata, condotta all'insegna di principi quali osmosi culturale con l'università, l’internazionalizzazione degli studi e culto pluricentenario per le tradizioni, che dalle Regie Scuole Teoriche e Pratiche di Artiglieria e Fortificazioni del 1739 sono giunti sino ai giorni nostri.

Attualmente frequentano la Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino gli ufficiali del 196° corso "Certezza", del 197° "Tenacia", del 198° "Saldezza", i capitani del 144° corso di Stato Maggiore, gli ufficiali del 31° corso della Riserva Selezionata ed il 14° "Stabilization and Reconstruction Management Senior Course".

Nella giornata odierna, il Generale Farina, ha invece incontrato gli alpini della Taurinense guidati dal Generale di Brigata Davide Scalabrin, con i quali ha prima voluto partecipare alla cerimonia dell’Alzabandiera, accompagnata dalle note della Fanfara, per poi incontrare il personale del Comando Brigata e del Reparto Comando e Supporti Tattici.

Il Capo di SME, nel salutare il personale della Taurinense, ha indirizzato parole di ringraziamento agli uomini e alle donne del 32° reggimento genio, in forza alla Brigata, che è intervenuto e sta operando a Portofino in soccorso alla popolazione colpita dalla recente, eccezionale, ondata di maltempo.

Ha poi sottolineato quanto, in questo momento, l'Esercito abbia focalizzato l'attenzione sulle esigenze e la valorizzazione del personale, l'ottimizzazione delle risorse a disposizione, la valorizzazione delle infrastrutture militari e sull'equipaggiamento e addestramento dei soldati per una Forza Armata sempre migliore e pronta a intervenire ovunque.

La visita a Torino del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito è stata anche una occasione per incontrare il Prefetto - Dottor Claudio Colomba, il Presidente della Regione Piemonte - Dottor Sergio Chiamparino e la Sindaca di Torino - Dottoressa Chiara Appendino.

condividi: