fonte: COMFORDOT

Il Vice Capo del III Reparto "Politica Militare e Pianificazione" dello Stato Maggiore della Difesa è intervenuto sul tema della politica della Difesa italiana.

Il Vice Capo del III Reparto di SMD all'Accademia Militare di Modena


Si è tenuta nei giorni scorsi, presso l'Accademia Militare di Modena, la conferenza del Generale di Divisione Lorenzo D'Addario sul tema "I lineamenti e le prospettive strategiche della Difesa italiana".

 

Accolto al suo arrivo in Istituto dal Generale di Brigata Stefano Mannino, dopo un breve colloquio privato, il Vice Capo del III Reparto "Politica Militare e Pianificazione" dello Stato Maggiore della Difesa ha raggiunto, insieme al Comandante dell'Istituto di Formazione, l'aula magna dell'Accademia, dove ad attenderlo c'erano gli Ufficiali frequentatori, gli Allievi Ufficiali del 198° Corso "Saldezza" e del 199° Corso "Osare", oltre ad una rappresentanza del Quadro Permanente.

 

Nel suo intervento, il Generale D'Addario ha presentato gli elementi salienti dell'organizzazione della Difesa italiana, evidenziando in particolare, gli aspetti chiave dell'approccio strategico per la gestione delle crisi, nel complesso e mutevole scenario internazionale di riferimento. Il relatore ha illustrato gli elementi di Politica di Difesa nel contesto strategico nazionale e presentato le attività principali della Politica Militare italiana soffermandosi sui rilevanti impegni operativi della Difesa italiana in corso.

 

Il Generale D'Addario, in conclusione del suo intervento, ha lasciato ai presenti alcuni interessanti e profondi spunti di riflessione, tra i quali la necessità di un ampio "Regional Comprehensive Approach" per proiettare stabilità ed affrontare le radici dei problemi, un'ineludibile sinergia complementare NATO-UE ed una forte Unione Europea quale «Global Security Provider».

 


condividi: