fonte: SME PIC

2 novembre, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito alla celebrazione della Santa messa in memoria dei Caduti delle Forze Armate.

A Roma celebrate le commemorazioni dei caduti delle Forze Armate

Si è celebrata questa mattina al Cimitero Monumentale del Verano, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la giornata in memoria dei caduti di tutte le guerre.

La cerimonia, che ha visto la partecipazione del Sottosegretario alla Difesa, Onorevole Gioacchino Alfano, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, dei Vertici delle Forze Armate e di numerose autorità civili e militari, si è conclusa con la Santa messa officiata dall’Ordinario Militare per l’Italia, S.E. Monsignor Santo Marcianò, in suffragio di tutti i caduti nell'adempimento del proprio dovere.

L'Esercito ha inoltre voluto rendere omaggio ai propri caduti aprendo le commemorazioni, sempre questa mattina, con la deposizione di una corona d'alloro, da parte del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d'Armata Danilo Errico, al Sacrario dei Caduti di Palazzo Esercito. Successivamente, il Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Mora, ha reso omaggio alla tomba di Enrico Cosenz, Capo di Stato Maggiore del Regio Esercito e senatore del Regno d'Italia.

Il ricordo dei caduti delle Forze Armate rappresenta sia un modello indispensabile per le nuove generazioni, sia una guida sempre viva e presente in tutti i soldati dell'Esercito che ne conservano la preziosa eredità e ne mantengono vivi gli insegnamenti.

condividi: