fonte: COMFOPNORD

Testate le procedure di aviolancio in ambiente montano innevato.

Raccolti importanti ammaestramenti per i futuri impegni addestrativi

Si è conclusa nei giorni scorsi, con l'aviolancio di un plotone paracadutisti nella Zona Lancio Siusi nelle Dolomiti, l'attività addestrativa del 187° Reggimento Folgore volta a testare le procedure tipiche delle Unità paracadutisti in climi rigidi.


L'esercizio di verifica ha permesso ai paracadutisti, impegnati in una fase preparatoria nei giorni precedenti all'aviolancio, di familiarizzare con materiali ed equipaggiamenti per il movimento in ambiente montano, di studiare l'inquadramento e le zone lancio in alta quota, e, di approfondire con una sessione formativa il comportamento da tenere durante la condotta di attività tattiche in ambiente innevato. 


Il plotone, imbarcatosi dall'aeroporto militare di Pisa, si è esercitato sulle procedure previste a bordo dei velivoli in caso di voli di lunga durata, ed ha condotto attività di movimento e riordinamento a seguito di aviolancio in un contesto reso particolarmente difficile dalle abbondanti nevicate dei giorni scorsi. L'esercitazione ha consentito di raccogliere importanti ammaestramenti per i futuri impegni addestrativi.


L'addestramento, come quello appena concluso, consente alle unità della Folgore di garantire elevate capacità operative e di proiettabilità per l'Esercito in risposta a eventi di crisi per la sicurezza e difesa sia in territorio nazionale che all'estero.




condividi: