fonte: COMFOTER di Supporto

Concluso a Bracciano l’addestramento di specialità per il 198° Corso Tecnico Applicativo.

La formazione quale base imprescindibile per il miglioramento delle capacità professionali dei futuri Comandanti

Si è concluso venerdì scorso, dopo un intenso percorso addestrativo teorico-pratico, l’iter formativo degli Ufficiali appartenenti al 198° Corso Tecnico Applicativo, svolto nella caserma “Montefinale” dal 31 agosto al 20 novembre 2020.

Durante i 492 periodi addestrativi, pari a 12 settimane di corso tenutosi nel rigoroso rispetto delle disposizioni vigenti per la prevenzione del contagio da CoViD-19, i giovani Ufficiali hanno potuto conseguire tutti gli obiettivi formativi prefissati, tra cui quello di acquisire le competenze necessarie ad assolvere il delicato incarico di “Sottocomandante di Batteria” e i relativi compiti connessi alle sezioni tiro, supporto tecnico e osservazione e collegamento. Particolare interesse è stato mostrato nell’acquisizione delle capacità di operare nei Posti Comando di Artiglieria ai diversi livelli ordinativi e di operare quale amministratore del sistema di C2 SIF.

Il tenente colonnello Lorenzo Di Giovanni, Comandante del Gruppo Addestrativo, ente preposto alla formazione specialistica di tutto il personale di artiglieria terrestre, ha evidenziato come tale tipologia di corso sia un’importante occasione di verifica e consolidamento delle capacità acquisite durante l’iter formativo degli Ufficiali, nonché di crescita per i futuri Comandanti a premessa del loro inserimento nelle minori unità, anche in previsione di eventuali futuri impieghi nell’ambito delle operazioni sia sul territorio nazionale sia all’estero.

Il Comandante dell’Artiglieria, Generale di Brigata Fabio Giambartolomei, presente alla fase finale del corso, si è complimentato con i giovani Ufficiali per l’impegno profuso e gli ottimi risultati conseguiti, augurando loro un proseguo di carriera, certamente denso di impegni e responsabilità, ma anche ricco di soddisfazioni.

condividi: