fonte: COMFOP Sud

Conclusa l'esercitazione “Combined Impact Plus 2019” condotta da Unità della Brigata "Granatieri di Sardegna"

Attività addestrative contemporanee in Lazio, Campania e Trentino Alto Adige

​Si sono concluse, nei giorni scorsi, una serie di esercitazioni a fuoco che hanno interessato tutte le unità della Brigata Granatieri di Sardegna, condotte contemporaneamente in varie aree addestrative del Lazio, della Campania e del Trentino Alto Adige.

In particolare, nei Poligoni di Pian di Spille e di Monte Romano il 1° reggimento Granatieri di Sardegna ed il reggimento "Lancieri di Montebello" (8°) sono stati impegnati in esercitazioni a fuoco di squadra, plotone e di complesso minore, oltre a gare blindo e scuola tiro mortai pesanti da 120mm Thomson.

Le performance espresse nei poligoni laziali sono state apprezzate dal Generale Fabio Polli, Comandante della Divisione “Acqui”, che ha assistito alle esercitazioni di Complesso minore a guida Lancieri di Montebello nei giorni 16 e 17 maggio scorsi.

In Campania, all’interno del Comprensorio di Persano, il 2° battaglione "Cengio" ed il reggimento "Lancieri di Montebello" (8°), con il supporto degli assetti in concorso del 21° reggimento Genio Guastatori, dell’8° reggimento Artiglieria “Pasubio” e del 232° reggimento Trasmissioni, hanno condotto un’esercitazione a fuoco di plotone e complesso minore.

Nelle località trentine di Brunico e San Candido, infine, il 1° reggimento Granatieri di Sardegna ha condotto attività di addestramento montano, squadra a fuoco e guida off-road. Tutti i momenti addestrativi sono stati disposti dal Comando Divisione “Acqui”, finalizzati alla condotta di una serie di attività, reali e simulate, per implementare e rafforzare la preparazione tecnica e specifica di ogni militare.

Le quattro settimane di addestramento, condotte da circa 600 militari, hanno consentito ai reparti della Brigata Granatieri di Sardegna di simulare le procedure tecnico tattiche e consolidare la capacità di Comando e Controllo, la tempestività e l'adeguatezza della risposta alle minacce e rischi multiformi che caratterizzano i moderni scenari operativi in cui l’Esercito è impiegato.


condividi: