fonte: COMFOTER di Supporto

Condividi su Linkedin

Il Reggimento Genio Ferrovieri impegnato nell’annuale valutazione CBRN.

Incremento delle capacità di risposta dei genieri dell’Esercito in situazioni emergenziali

​Si è conclusa nei giorni scorsi, presso l'area addestrativa della caserma Montezemolo di Castel Maggiore, l'annuale prova valutativa in materia Chimica Biologica Radiologica e Nucleare (CBRN) che ha visto impegnati gli uomini e le donne del Reggimento Genio Ferrovieri, unità specialistica della Brigata Genio. I genieri dell'Esercito sono stati impegnati in diverse prove come la rilevazione di "agenti" contaminanti il personale, la bonifica dei veicoli e l'utilizzo di specifica strumentazione atta a rilevare le contaminazioni. Sono stati altresì testati i tempi di reazione all'allarme e quelli necessari all'attivazione delle procedure per queste pericolose criticità.

 

L'esercitazione è stata l'occasione per incrementare la capacità di risposta e affinare le procedure tecnico-tattiche e di comando e controllo da adottare in presenza di situazioni emergenziali.

 

L'attività dimostrativa svolta, conclude un intenso ciclo di addestramento dei genieri, nel corso del quale sono state migliorate le capacità di difesa, al fine di proteggere se stessi e dare supporto ad eventuali feriti.

 

Tutte le attività addestrative, condotte nel pieno rispetto delle disposizioni per il contrasto alla diffusione del CoViD-19, hanno visto la partecipazione dei nuclei di tutte le unità del Reggimento che, inseriti in uno scenario combat, hanno garantito una piena aderenza ai reali contesti operativi nei quali opera l'Esercito, sia in Patria sia all'estero.


condividi: