fonte: COMFORDOT

I volontari del 235° hanno gridato "lo giuro!" nella caserma "Clementi".

Cerimonia di giuramento al 235° Piceno

​Venerdì mattina, nella Piazza d'Armi del 235° Reggimento Addestramento Volontari "Piceno", trecentouno soldati, frequentatori del Corso di Formazione per Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) del 3° Blocco 2018, hanno prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana.

Al cospetto della Bandiera di Guerra del reggimento e alla presenza del Comandante del Centro Addestramento Volontari, Generale di Brigata Giuseppe Faraglia, di numerose Autorità militari, civili e religiose, i volontari hanno gridato “Lo Giuro!” e cantato l’Inno di Mameli, sulle note della Musica d'Ordinanza della Scuola Trasporti e Materiali dell'Esercito. Il Mentore del 3° blocco 2018 è Roberto Sarfatti, volontario di guerra decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare per i fatti di Case Ruggi (Val Sasso) del 28 gennaio 1918.

Il colonnello Igor Torti, comandante di reggimento, nel corso del suo intervento, rivolgendosi ai volontari ha detto: "Il giuramento rappresenta un impegno che vi vincola ai valori di Amor di Patria, Disciplina, Sacrificio, Rispetto che da sempre connotano l’agire degli appartenenti alle Forze Armate. In particolare, l’Esercito Italiano, in cui oggi entrate a far parte a pieno titolo, è un’istituzione solida che rappresenta un patrimonio inestimabile e al servizio della nostra Nazione".

Il Generale Giuseppe Faraglia ha invece asserito: "Siate uomini e donne di valore, dall'animo forte e puro nella vita di ogni giorno, su cui la vostra famiglia, la vostra comunità e la nostra nazione può contare. L'obiettivo della nostra azione formativa, infatti, deve guardare oltre la permanenza dei giovani nelle Forze Armate, per consegnare alla nazione non solo buoni soldati, ma anche cittadini di valore, future generazioni convinte e onorate di difendere, ogni giorno, fino in fondo, il bene comune della nostra società, affinché il nostro vivere civile sia veramente trasparente, libero, giusto, ispirato a uguaglianza e dignità per tutti".

I volontari del 3° blocco 2018, giunti lo scorso 5 dicembre ad Ascoli Piceno per la frequenza del Corso di Formazione, permarranno nella Città delle Cento Torri fino al prossimo 28 febbraio, prima di essere assegnati alle Unità della Forza Armata dislocate su tutto il territorio nazionale.

condividi: