I Volontari  hanno giurato fedeltà alla Patria al cospetto della Bandiera di Guerra del 17° Reggimento Addestramento Volontari "Acqui".

Cerimonia di giuramento per i Volontari in Ferma Prefissata di un anno

​​​​​​​​​​​​​Nel piazzale “Gerardo Antonucci” della Caserma “Oreste Salomone” di Capua, sede del 17° Reggimento “Acqui”, circa quattrocento Volontari in Ferma Prefissata di un anno, appartenenti al 3° blocco 2015, hanno prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana, assumendosi tutte le responsabilità costituzionali dello status di militare.

I giovani soldati, agli ordini del Comandante di Reggimento, Colonnello Giancarlo DI SERAFINO hanno pronunciato il loro “Lo Giuro” intonando “il Canto degli Italiani” sulle note dell’Inno di Mameli, eseguito dalla Banda musicale della Scuola Trasporti e Materiali.

Il 3° blocco 2015 è dedicato alla memoria del Sottotenente di Fanteria Nicola PIZI, decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare, per aver sacrificato la propria vita il 2 agosto 1915, nell'attacco per la conquista di quota 118 di Monte Sei Busi. Alla Cerimonia, svoltasi alla presenza di autorità militari, civili, religiose e Associazioni Combattentistiche e d’Arma, nonché familiari e amici dei giovani soldati, è intervenuto il Comandante del Centro Addestramento Volontari, Generale di Brigata Giuseppe FARAGLIA. I volontari, con la cerimonia del giuramento, hanno acquisito lo status di militare e sancito ufficialmente il loro ingresso nella famiglia dell'Esercito Italiano. Successivamente, completeranno la formazione di base per altre otto settimane, per poi essere trasferiti nei Reparti della Forza Armata, dislocati su tutto il territorio nazionale, per il prosieguo del servizio.

La "formazione di base" svolta nei Reggimenti addestrativi è volta principalmente a potenziare l'addestramento fisico e ad alimentare l'etica e la cultura militare dei giovani soldati. La loro carriera militare in seguito si svilupperà con attività di specializzazione e di formazione avanzata, necessarie per affrontare con piena consapevolezza la complessità dei nuovi scenari operativi in continua evoluzione.

condividi: