fonte: COMFOP Sud

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito incontra i “Dimonios” della Brigata “Sassari”.

Siate fieri ed orgogliosi di appartenere ad un’Unità come la Brigata Sassari

"Siate fieri ed orgogliosi di appartenere alla Brigata “Sassari”, un’Unità che ha una storia gloriosa ed è una delle più importanti anime della Sardegna e del nostro Esercito. Noi ci siamo, c’eravamo e ci saremo sempre. Sono convinto che lavorando ed operando insieme, tanto ancora e sempre di più faremo per il nostro grande Paese”.

Con queste parole il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, si è rivolto ai militari della Brigata “Sassari” che ha incontrato questa mattina nella caserma “La Marmora”, sede del Comando Brigata. Dopo la resa degli onori sulle note di “Dimonios”, il celebre inno dei “Diavoli Rossi” intonato per l’occasione dalla Banda musicale della Brigata e cantato dagli studenti dell’Istituto statale comprensivo “Brigata Sassari”, il Generale Farina è stato accolto dal Comandante della Brigata, Generale di Brigata Andrea Di Stasio.

Al centro dei colloqui le tematiche relative alle sfide dell’Esercito Italiano (personale, addestramento, capacità e sistemi, infrastrutture, organizzazione) e l'integrazione della Forza Armata nel territorio italiano e, nella fattispecie, in Sardegna. Particolare attenzione è stata posta sul completamento degli organici e sul benessere del personale, sull’ammodernamento di alcune infrastrutture, sull’addestramento con i moderni sistemi di simulazione in vista dei futuri impegni operativi e sul potenziamento della Grande Unità nell’ottica di garantirne la massima autonomia logistica ed operativa. In occasione del centenario della vittoria dell’Italia nel Primo Conflitto mondiale, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha visitato il museo storico della Brigata nelle cui sale espositive si è soffermato per ripercorrere le intrepide gesta dei leggendari “Diavoli Rossi” nel corso della Grande Guerra.

In mattinata il Generale Farina, accompagnato dal Comandante del Comando Militare Esercito “Sardegna”, Generale di Divisione Giovanni Domenico Pintus e dal Comandante della Brigata, ha altresì incontrato il Prefetto ed il Vicesindaco di Sassari con i quali ha parlato della costante sinergia d’intenti tra l’Esercito e le istituzioni locali nella ricerca della migliore “integrazione” possibile nel territorio.

La visita alle unità della Brigata è proseguita nella caserma “Monfenera” di Cagliari, sede del 151° Reggimento Fanteria “Sassari” e nella caserma “Pisano” di Teulada, dove sono di stanza i “sassarini” del 3° Reggimento Bersaglieri. A latere, il Comandante della Brigata ha sottolineato che nel corso dell’anno la “Sassari” è stata impiegata contemporaneamente in Afghanistan, in Iraq ed in Libia nell’ambito di tre distinte missioni internazionali all’estero. Al termine della visita, il Generale Di Stasio ha dedicato al Capo di Stato Maggiore dell'Esercito il saluto e il grido dei dimonios "Forza Paris!".

condividi: