fonte: COMFOP Nord

Continua il lavoro del CME "Emilia Romagna" in materia di ricollocazione del personale in congedo nel mondo del lavoro.

42 ex militari assunti  usufruendo dei benefici di  legge

Sono 42 i giovani volontari delle Forze Armate, congedati senza demerito, assunti nel corso dello scorso anno in Emilia Romagna usufruendo dei benefici di legge riservati agli ex militari.

 

I giovani neoassunti andranno ora a ricoprire posizioni del settore amministrativo, tecnico e delle professioni sanitarie in tutte le province emiliano-romagnole. La riserva obbligatoria del 30% negli impieghi civili delle pubbliche amministrazioni - contenuta nell' articolo n. 11 del D. Lgs. 8/2014, e negli artt. 678 e 1014 del D. Lgs. 66/2010 (Codice dell'Ordinamento Militare) - è stata prevista dal legislatore per favorire il reingresso nel mondo del lavoro dei volontari congedati. Il Comando Militare Esercito "Emilia Romagna", nell'ambito delle iniziative finalizzate allo sviluppo del "Progetto Sbocchi Occupazionali" condotto in stretto coordinamento con il Segretariato Generale della Difesa,  è attivo quotidianamente per agevolare l'inserimento nel mondo del lavoro dei militari volontari che hanno terminato il servizio attivo in Forza Armata o sono prossimi al congedo.

 

Tra le attività promosse dagli "orientatori militari":

- la stipula di intese con le organizzazioni produttive della Regione;

- l'organizzazione di tirocini e stage presso le aziende;

- il sostegno all'autoimprenditorialità;

- l'orientamento professionale ai militari ed ex militari svolto con una logica interforze;

- monitorando i bandi di concorso pubblici per verificare l'osservanza delle disposizioni di legge in ordine alla riserva dei posti riservati al personale militare.   


condividi: