fonte: COMFOTER

Militare impiegato nell’Operazione “Strade Sicure” soccorre un uomo gravemente ferito da arma da fuoco

Confermata ancora una volta la grande versatilità dell’Esercito

​Nei giorni scorsi, un militare impiegato nell'Operazione "Strade Sicure" in Roma Capitale, durante la licenza presso il proprio domicilio in Nuoro, ha prontamente soccorso un uomo gravemente ferito all'interno della sua auto.

 

Il Graduato dell'Esercito Italiano, ha notato una vettura Fiat Punto di colore verde, parcheggiata con all'interno una persona che sembrava avesse avuto un malore.

Avvicinandosi ha ritrovato l'uomo ricoperto di sangue e ha immediatamente contattato il 118 per richiedere l'intervento dell'ambulanza. Mentre prestava un primo soccorso si è accorto della presenza di una pistola sul tappetino della macchina, sul posto dove l'uomo era seduto.

​L'uomo presentava, infatti, un foro di pistola nel lato destro della testa,  conseguenza di un possibile tentativo di suicidio.

 

Intervenuti i soccorsi e le Forze di Polizia, l'uomo è stato trasferito d'urgenza all'ospedale più vicino in prognosi riservata.

 

Il militare, graduato del 152° Reggimento "Sassari" di Sassari, con il suo provvidenziale intervento effettuato durante un periodo di riposo, ha dimostrato prontezza nell'azione e grande senso civico, contribuendo al vitale soccorso del ferito.​

condividi: