fonte: COMFOTER COE

Esercito e solidarietà: il sogno di Simon

Comando delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito

Simon, bambino austriaco di sette anni, affetto da Leucemia, oggi ha realizzato il suo desiderio: volare su di un elicottero CH-47F in dotazione all' Esercito italiano.


Grazie alla collaborazione della Onlus “Make A Wish”- Italia, che si occupa di realizzare i desideri di bambini e ragazzi affetti da gravi patologie, la Forza Armata ha messo a disposizione il personale del Comando Aviazione dell’Esercito (AVES) per esaudire il più grande desiderio di Simon: “ho visto un grande, bellissimo elicottero con due rotori in TV e da quel momento, non ho smesso di sognare, di immaginare come sarebbe stato volare su un affare del genere!”.


Arrivato in Italia, accompagnato dai genitori, Simon è salito a bordo del CH-47 e ha sorvolato l’area del viterbese, provando l’ebbrezza del volo accanto ai piloti professionisti dell' Esercito.  Make-A-Wish Italia Onlus è, oggi, una delle organizzazioni benefiche più conosciute a livello mondiale e dal 1980 ha realizzato oltre 415.000 desideri in tutto il mondo. Il Comando Aviazione dell’Esercito, che dallo scorso anno è alle dirette dipendenze del Comando delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito (COMFOTER COE), è costantemente in prima linea nelle missioni in ambito nazionale e internazionale.


L’impegno “duale” dei piloti dell’AVES garantisce il supporto alla popolazione nei momenti di massima allerta, e il CH47, velivolo in servizio dal 2014 a Viterbo, è un aeromobile estremamente versatile, impiegato per il trasporto di personale, mezzi e materiali. Nell’ultimo anno è stato largamente adoperato a favore del Paese durante l’emergenza maltempo in Abruzzo, la campagna antincendio estiva e il terremoto di Ischia. 


Presente all'evento, il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, Generale di Brigata Paolo Riccò che ha dato il benvenuto alla famiglia del piccolo Simon e ha confermato l’attenzione che la nostra Forza Armata ripone nei confronti di queste manifestazioni di solidarietà al servizio della collettività: “tutto il personale dell’AVES che ha collaborato alla realizzazione del sogno di Simon lo ha fatto con l’esperienza e la sensibilità che mette in campo tutti i giorni nello svolgimento del proprio dovere”.




condividi: