fonte: COMFOTER di Supporto

Istituita al COMFOTER di Supporto l’”Ambasciata dell’Impegno”.

Premiati i migliori elaborati realizzati sul tema “Educazione alla legalità e cittadinanza attiva”

Si è insediata ieri mattina, presso il Circolo Unificato dell’Esercito in Castelvecchio, l’”Ambasciata dell’Impegno” promossa dal Parlamento della Legalità Internazionale, movimento culturale, interconfessionale e interreligioso che si pone come obiettivo quello di promuovere la cultura della legalità, la conoscenza dei principi costituzionali, l’osservanza dei diritti e dei doveri quali mezzi più adeguati perché i giovani diventino i veri artefici di un progetto comune e solidale volto allo sviluppo della società. Attraverso la creazione di vere e proprie Ambasciate, costituite da ragazzi e ragazze provenienti da ogni parte del mondo, gli studenti hanno l’opportunità di scambiarsi esperienze e conoscenze che favoriscano l’integrazione, educando al dialogo interculturale, garantendo pari opportunità e valorizzando lingue e culture diverse.

Presenti all’appuntamento, il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, il Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, Nicolò Mannino, l’Assessore all’Anticorruzione del Comune di Verona, Edi Maria Neri e l’Assessore alla legalità del Comune di Villafranca di Verona, Annalisa Tiberio.

Nel salutare i presenti, il Generale Tota ha voluto sottolineare l’importanza del ruolo che rivestono gli uomini e le donne delle Istituzioni e ciò che essi rappresentano per i più giovani. La loro testimonianza deve essere quella di agire quotidianamente nel rispetto della legalità, da esercitare giorno dopo giorno con onestà, apprezzando i veri valori della vita. “In ambito militare - ha dichiarato il Generale Tota - il primo atto che compie un soldato è il giuramento e poche categorie hanno questo privilegio quando iniziano una carriera. La formula di giuramento è un atto di impegno, in cui si ripetono e si affermano i valori di fedeltà, disciplina, onore e dovere. Con questa formula, il militare si “Impegna” e, per questo, siamo orgogliosi di poter istituire l’Ambasciata dell’Impegno e di collaborare con il Parlamento della Legalità Internazionale nella creazione di queste vere e proprie scuole di vita, nel vedere l’impegno di questi ragazzi che voglio ringraziare personalmente per la bellissima testimonianza che oggi hanno portato”.

E’ stata poi la volta del Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale che ha voluto sottolineare come le Ambasciate rappresentino un “presidio culturale che canta i valori della vita”. I veri protagonisti dell‘incontro sono stati i giovani studenti e i docenti che hanno rappresentato alcuni licei e istituti primari e secondari della provincia di Verona, premiati per i migliori elaborati realizzati sul tema “Educazione alla legalità e cittadinanza attiva” di cui l’Assessore Tiberio è stato il coordinatore.“

Presenti all’incontro anche il Rabbino di Verona, Yosef Yitzhak LABI, l’Imam Mohamed Abdeslem Guerfi e il Presidente del Centro Buddista di Verona, Atula De Zoysa Thuramuni, a testimonianza della forte sinergia, del dialogo interreligioso con mondi, culture, fedi, esperienze spirituali, filosofiche e culturali diverse, che le Istituzioni del territorio ed il Parlamento della Legalità Internazionale portano avanti insieme. ​

condividi: