fonte: COMFOP Sud

Terminato il corso per operatori BLSD (Basic Life Support Defibrillation) che ha abilitato il personale del CME Basilicata alle manovre salva vita.

Promosso il dovere civico della cultura del soccorso in Basilicata

E’ terminato nei giorni scorsi nella Caserma “Cucci” del Comando Comprensorio di Persano (SA), il corso per Operatori BLSD (Basic Life Support Defibrillation) che ha abilitato 25 unità tra Ufficiali, Sottufficiali e Graduati del Comando Militare Esercito “Basilicata” all’esecuzione di manovre salva vita.


L’attività formativa gestita da istruttori della Associazione di volontariato (ONLUS) “Io Amico del Mio Cuore”, diretta dal Dottor Giuseppe Somma, ha qualificato i corsisti militari per l’esecuzione delle procedure di rianimazione cardiopolmonare. Nell’ambito dell’attività didattica, inoltre, sono state insegnate anche le manovre di disostruzione delle vie aeree da corpi estranei, su adulti e bambini. “L’obiettivo di questa formazione, ha precisato il colonnello Lucio Di Biasio, Comandante Militare Esercito "Basilicata", consiste nel promuovere il dovere civico della cultura del soccorso con  interventi adeguati e tempestivi in caso di arresto cardiaco o di ostruzione delle vie aeree. La frequenza di questo corso, con il relativo superamento di un esame finale teorico – pratico, consentirà al personale dell’Esercito di intervenire a salvaguardia della vita umana non soltanto in ambito militare, ma anche fuori dal servizio.“


 L’abilitazione BLSD, oltre a rappresentare un valore aggiunto nella formazione di un militare, costituisce un importante requisito d’accesso per i corsi di “Soccorritore Militare” ed “Istruttore Soccorritore Militare”. L’Esercito in Basilicata, anche a beneficio del territorio Regionale si è quindi arricchito di nuove figure di soccorritori che, come recita il motto dell’Esercito e ricorda a tutti “Noi Ci Siamo Sempre”!




condividi: