Altri 51 militari e 16 mezzi speciali del Genio sono giunti  oggi a Genova per unirsi a quelli già impegnati.

L'Esercito contribuisce con circa 250 uomini e 76 tra veicoli e mezzi speciali

Da sabato l'Esercito supporta la popolazione colpita dall’alluvione. I nuovi assetti porteranno a circa 250 uomini e 76 tra veicoli e mezzi speciali il contributo dell'Esercito.

I militari dispongono di mezzi speciali del Genio, escavatori cingolati, terne ruotate, autogru, motopompe, torri di illuminazione, gruppi elettrogeni, veicoli tattici e sono impegnati nel ripristino della viabilità e nello svuotamento di cantine e garage invasi dall’acqua. Stanno operando principalmente nel quartiere Foce, in via Cesarea, corso Torino, via Antiochia, via Volturno ma anche nei comuni di Montoggio e Campo Ligure.

Le attività sono coordinate con la Prefettura di Genova e la Presidenza della Regione attraverso un nucleo di collegamento della Forza Armata schierato nella giornata di sabato.

I mezzi e le professionalità dell’Esercito sono una capacità duale in grado d'intervenire, in ogni momento, in tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale come dimostrato durante le emergenze e le calamità naturali che hanno colpito il Paese nel corso degli ultimi anni. Sul territorio sono omogeneamente distribuiti 12 reggimenti genio che esprimono delle capacità non solamente operative ma anche di protezione civile.

condividi: