fonte: SME

Gli assetti specialistici del genio militare stanno operando nelle regioni colpite sin dalle prime ore dell’emergenza maltempo.

L'Esercito con i suoi uomini e le sue donne è in campo al fianco della popolazione

Gli assetti specializzati dell’Esercito, enucleati dai Reggimenti Genio dislocati su tutto il territorio nazionale, sono intervenuti, su richiesta delle prefetture competenti, nelle zone colpite dalla forte ondata di maltempo, che in questi giorni ha messo in ginocchio alcuni comuni del  Veneto, della Sicilia e della Liguria dallo scorso 29 ottobre i primi nuclei hanno fornito supporto alle Istituzioni locali, contribuendo a soccorrere e lenire i disagi delle persone colpite dalle eccezionali piogge e dal forte vento.


In particolare in Cadore stanno intervenendo i militari del 2° Reggimento Genio Guastatori di Trento, il Reggimento Genio Ferrovieri di Bologna e il 3° Reggimento Genio di Udine con i loro assetti specialistici per concorrere al ripristino della viabilità, pulizia degli alvei dei torrenti, in particolare  nella provincia di Belluno nelle località di Auronzo di Cadore, Falcade, Rocca Pietore, Gosaldo; nell’area di Feltre hanno messo a disposizione una piattaforma elevabile indispensabile per le potature e gli interventi sui fabbricati. I loro assetti di trasporto stanno portando in Veneto materiali per costruire delle opere di contenimento. Sempre nel bellunese presso l’aero campo di Belluno un elicottero da trasporto pesante CH47 dell’Aviazione dell’Esercito insieme a una autogrù del Reggimento Lagunari e in coordinazione con l’ENEL  hanno portato a termine il trasferimento di generatori elettrici nelle aree prive di energia elettrica. 


In Liguria, località Portofino,  i Genieri del 32° Reggimento Genio di Fossano (CN) stanno consolidando un sentiero che attraverso il parco dalla piazzetta di centro costiero arriverà a Ruta di Camogli all’interno del parco. L’intervento consentirà il passaggio a mezzi di soccorso che porteranno anche rifornimenti al borgo in caso di mareggiate.


E’ invece dalle prime ore di ieri mattina, 4 novembre, che  la prefettura di Palermo ha chiesto l’intervento dell’Esercito per il ripristino della viabilità delle arterie stradali che permettono di raggiungere i comuni di Bisacquino, Campofiorito, Corleone e Vicari.


Squadre di ripristino viabilità del 4° Reggimento Genio di Palermo, oltre ad assetti specialistici dedicati alle pubbliche calamità  della Brigata Aosta, sono prontamente intervenuti con un veicoli multiruolo e mezzi speciali quali, escavatori, pale gommate e  mezzi a cassone ribaltabile per il carico e smistamento di materiale inerte.


Inoltre, tre nuclei da ricognizione del Genio stanno tuttora percorrendo, in prossimità delle zone colpite dalla perturbazione meteorologica, le principali strade statali e provinciali per appurare la presenza di interruzioni causate da cedimenti del letto stradale o da frane.


L'Esercito con i suoi uomini e le sue donne è in campo al fianco della popolazione e in concorso con le altre istituzioni e corpi dello stato per lavorare  sempre di più e insieme .




condividi: