fonte: NRDC-ITA

Con il BST ed il Back Briefing termina una delle più importanti esercitazioni del 2018.

Conclusa l’esercitazione Eagle Ghost 2018

​Al termine di un intenso periodo, NRDC-ITA e le Unità affiliate, che annoverano la 2^ Divisione Meccanizzata greca, le Divisioni Acqui e Friuli, i Comandi Artiglieria, Artiglieria Contraerea, AVES, Genio, Supporti Logistici, la Brigata RISTA ed il 28° Reggimento “Pavia” dell’Esercito hanno condotto un’esercitazione di pianificazione (Battle Staff Training-BST) ed un backbriefing, sancendo così la conclusione della Eagle Ghost 2018 (EAGT 18). Lo scopo dell’attività è stato volto a testare la capacità del Comando di interagire con le Unità affiliate per migliorare le procedure ed il concetto stesso di interazione.

Il BST, svolto la scorsa settimana presso la Ugo Mara e con la partecipazione di alcuni Ufficiali sloveni appartenenti ad una delle Unità affiliate, si prefiggeva l’obiettivo di verificare la sincronizzazione del Concetto di Operazione (CONOPS) delle forze dipendenti con il Piano di Operazione (OPLAN) del Comandante della Componente Terrestre.

Il Back Briefing, invece, effettuato qualche giorno fa, con la presenza di un numero notevole di addetti ai lavori, tra i quali i Planning Groups delle 3 Divisioni ed alcuni rappresentanti del COMFOTER COE come osservatori, perseguiva lo scopo di consentire al Comandante di NRDC-ITA, Generale Perretti, la verifica di come le Unità affiliate intendessero adempiere la missione assegnata.

I lavori si sono, quindi, conclusi con le indicazioni e le direttive impartite ai Comandanti ai vari livelli da parte del Generale Perretti, che ha ringraziato i partecipanti per l’attiva e proficua collaborazione.

condividi: