fonte: COMFOP NORD

Uomini e donne del Reggimento Genio Ferrovieri, impiegati nell’Operazione  ”Strade Sicure” donano il sangue presso il Centro dell’AVIS.

Altruismo e generosità dei genieri dell’Esercito Italiano

​Nel corso del mese di novembre, i militari del reggimento genio ferrovieri dell'Esercito, impiegati nell'ambito dell'Operazione Strade Sicure in Umbria e nelle Marche, hanno effettuato una donazione di sangue.

 

I genieri si sono recati presso il Centro Trasfusionale dell'Ospedale "San Giovanni Battista" di Foligno per dare il loro contributo alla luce dell'emergenza sanitaria in atto e del possibile rischio del calo delle donazioni nei centri trasfusionali regionali.

 

L'auspicio è che tale esempio venga seguito da molti cittadini e che il gesto semplice come la scelta di donare sangue, oltre che andare incontro ad una tangibile necessità di fronteggiare l'emergenza sanitaria, diventi un'azione comune volta alla tutela della salute e al bene della collettività.


L'attività ha rappresentato un momento importante di condivisione di quei sentimenti di reciproco aiuto e altruismo che sono racchiusi nel valore civico ed etico della donazione del sangue: donare è il modo migliore per dimostrare concretamente solidarietà.


L'Esercito con la sua costante presenza sul territorio, costituisce sempre di più una risorsa per il Paese e opera costantemente per tutelare il benessere dei cittadini.

condividi: